Nuovo scontro tra ArcelorMittal e Di Maio. L’azienda ha annunciato l’arrivo dell’immunità smentita da del vicepremier: “Tutto falso”.

TARANTO – Nuovo scontro tra ArcelorMittal e Luigi Di Maio. La multinazionale in una conference call – come riportato dall’ANSA – aveva aperto ad un ritorno dell’immunità dopo l’incontro con il MISE: “Devo dire – aveva affermato il direttore finanziario – che il Governo è stato molto costruttivo con noi e sta lavorando a una legge che ripristini l’immunità“.

Sono al lavoro – continua – ma non sappiamo quando il provvedimento sarà legge anche se noi abbiamo avuto rassicurazioni che la norma entrerà in vigore prima di settembre“.

Le smentite del MISE e di Di Maio

Le parole del direttore finanziario di ArcelorMittal sono state smentite dal MISE. Alcune fonti – citate dall’ANSA – hanno parlato di “dichiarazioni completamente false. Come più volte ribadito, si vuole intervenire esclusivamente sull’attuazione del piano ambientale nel più breve tempo possibile. Non esisterà mai più alcun scudo penale per morti sul lavoro e disastri ambientali. Ogni altra dichiarazione non corrisponde al vero“.

Una linea confermata anche da Luigi Di Maio con un post sui social: “A Taranto abbiamo abolito l’immunità penale che aveva introdotto il PD. Proteggeva chi gestiva quello stabilimento anche in caso di responsabilità di morti o disastri ambientali. Oggi qualcuno ha detto che l’immunità tornerà. E’ falso“.

Di seguito il tweet di Luigi Di Maio

Abolita l’immunità penale

L’abolizione dell’immunità penale entrerà in vigore il 6 settembre. Da quel giorno l’ArcelorMittal non potrà più godere di una ‘difesa’ che consentirebbe l’azienda di non subire azioni legali in caso di responsabilità di morti o di disastri ambientali.

La multinazionale nelle scorse settimane ha minacciato un passo indietro scatenando una polemica all’interno della maggioranza. Salvini, infatti, aveva chiesto a Di Maio di continuare a trattare per evitare la perdita di posti di lavoro di migliaia di persone. Ma da parte del ministro del Lavoro nessun passo indietro.

fonte foto copertina https://twitter.com/Ettore_Rosato


Italia in chiaro-scuro: l’occupazione fa sorridere ma la crescita è pari a zero

Mercato auto, lieve calo di vendite a luglio. -20 per cento per FCA