Scontro nel centrosinistra: in pericolo la leadership di Elly Schlein, chi arriva
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Scontro nel centrosinistra: in pericolo la leadership di Elly Schlein, chi arriva

Elly Schlein

Leadership di Schlein a rischio? Sfide e insidie nel centrosinistra.

Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico (PD), si trova in un momento cruciale della sua leadership, affrontando sfide e strategie complesse nel panorama politico italiano. Con le imminenti elezioni regionali in Sardegna e Abruzzo, la sua capacità di guidare il centrosinistra è sotto osservazione. Schlein valuta attentamente ogni mossa, in particolare la possibilità di partecipare alla chiusura della campagna elettorale in Sardegna accanto a Giuseppe Conte.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Elly Schlein
Elly Schlein

La leadership di Elly Schlein: scontri interni nel centrosinistra

Nel campo del centrosinistra, diversi attori politici osservano con attenzione le mosse di Schlein, pronti a evidenziare ogni suo possibile errore. Tra questi ci sono: Stefano Bonaccini, Maurizio Landini, Vincenzo De Luca e Giuseppe Conte. Questi tre appresentano figure di primo piano che, per motivi diversi, potrebbero beneficiare di un eventuale passo falso della segretaria del PD.

La candidata del M5S alle elezioni regionali in Sardegna, Alessandra Todde, si trova in una posizione sfavorevole nei sondaggi rispetto a Paolo Truzzu del centrodestra. Una sconfitta in queste elezioni potrebbe essere interpretata come un errore di valutazione da parte di Schlein. Infatti, la leader del Pd ha scelto di sostenere i grillini, rompendo con altre figure storiche del suo partito.

Strategie e alleanze future

Giuseppe Conte cerca di posizionarsi come leader di sinistra, tentando di superare Schlein. Il suo recente incontro “segreto” con Maurizio Landini, segretario della CGIL, ha sollevato perplessità all’interno del PD. Landini, con le sue mosse sempre più orientate verso la politica attiva, emerge come potenziale leader del centrosinistra, evidenziando una sfida diretta per Schlein.

Parallelamente, governatori come Stefano Bonaccini e Vincenzo De Luca evidenziano le loro divergenze con la segretaria del PD, cercando di consolidare la propria influenza politica. Bonaccini prepara il terreno per le elezioni Europee con la sua corrente Energia Popolare. Mentre De Luca, con le sue azioni e dichiarazioni, cerca di creare uno spazio politico autonomo all’interno del partito.

In questo contesto complesso, Schlein ha ricevuto il sostegno per la candidatura alle Europee di Nicola Zingaretti. Questa mossa mira a bilanciare le dinamiche interne al partito e a contrastare le ambizioni di figure come Nardella, vicino a Bonaccini.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2024 11:15

Salvini e Meloni: cambiano le strategie e compiti nel governo

nl pixel