Scontro tra Conte e Renzi sul cuneo fiscale. Il premier: “Non abbiamo bisogno di fenomeni”. Il taglio dovrebbe portare 500 euro in più in busta paga.

ROMA – Scontro tra Conte e Renzi sul cuneo fiscale. Un duello verbale iniziato nella mattinata con un’intervista al Corriere della Sera dell’ex segretario che ha accusato il premier di “mistificare la realtà sull’Iva” chiamandolo “fenomeno“.

Da Assisi è arrivata la risposta, ancora più dura, del presidente del Consiglio: “Non parlerei di pannicello caldo quando si parliamo di lavoratori. Bisogna avere più rispetto verso di loro. Tutti devono partecipare con massimo impegno e determinazione all’azione del governo. Non abbiamo bisogno di fenomeni. Poi se uno vuole andare in tv vada pure, ma si sieda sul tavolo. Quando ci si siede vale la forza delle argomentazioni“.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cuneo fiscale, in busta paga 500 euro in più all’anno

Sono in corso delle verifiche sul taglio del cuneo fiscale. Secondo quanto detto dal viceministro dell’Economia, Antonio Misiani, in busta paga dovrebbero entrare 500 euro in più all’anno: “L’obiettivo – ha ribadito l’esponente del PD – è quello di ridurre le tasse ai lavoratori e il taglio porterà più soldi ai dipendenti“.

La cifra, però, dovrebbe diminuire nel 2020 quando la dote a disposizione del Governo è solo di 2,7 miliardi di euro e per questo nella busta paga entreranno solo 230 euro.

Soldi
fonte foto https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/

Conte su Alitalia: “Situazione complicata”

Il premier Conte ha parlato anche della situazione di Alitalia: “Il rilancio della compagnia è una cosa, la revoca delle concessioni un’altra. Dico no alle commistioni“.

La situazione – conclude il presidente del Consiglio – è complicata. Questo non lo possiamo nascondere ma faremo tutto il possibile per assicurare alla compagnia di bandiera di poter rivolare ad ali spiegate. Non si tratta di mediare ma fare un’operazione fortemente caratterizzata dal punto di vista industriale“.

Di seguito il video con le dichiarazioni di Giuseppe Conte

In diretta da Assisi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Venerdì 4 ottobre 2019

fonte foto copertina https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-10-2019


Il ministro Fioramonti: “Superare la superficialità del libro di testo”. Salvini: “Ci fa rimpiangere Toninelli”

Calenda contestato dai lavoratori e lui fa mea culpa: “Per 30 anni ho ripetuto le cazzate del liberismo”