E’ scontro tra Pd e Lega sul ddl Zan. Romeo: “Siamo assolutamente contrari alla calendarizzazione”.

ROMA – E’ scontro tra il Pd e la Lega sul ddl Zan. Intercettato dai microfoni dell’Ansa, Massimiliano Romeo ha confermato la posizione del partito di via Bellerio su questo provvedimento: “Sarebbe cosa buona e saggia concentrarsi su questioni a cui i cittadini danno maggiore attenzione come la sanità e la gestione economica della crisi Covid. Le altre sono bandiere politiche. Sia noi che Forza Italia siamo contrari alla calendarizzazione. Già oggi chi aggredisce e insulta delle persone per il loro orientamento sessuale, può e deve essere punito“.

Letta: “Ecco lo spirito europeo della Lega”

Immediata la replica del Pd. “Opporsi alla calendarizzazione del ddl Zan contro l’omotransfobia – il commento di Letta sui social – ecco lo spirito europeo della Lega“.

E Michele Bordo ha aggiunto: “Il Pd non accetta ricatti anche perché purtroppo nel nostro Paese continuano a ripetersi aggressioni legate all’orientamento sessuale di nostri concittadini ed è assurdo che l’Italia, al pari di altri Paesi europei, non si doti di strumenti legislativi per combattere questi odiosi crimini di stampo mafioso […]“.

Montecitorio Parlamento
Montecitorio

Cassazione, ok all’adozione di bambini dall’estero per una coppia gay

Nel giorno dello scontro al Governo sul ddl Zan, la Cassazione ha dato il via libera all’adozione di bambini dall’etero per una coppia gay. La Corte Suprema si è pronunciata su un caso che riguardata la trascrizione nell’anagrafe italiana dell’adozione di un bimbo a New York.

Un verdetto che ha portato i giudici a respingere il ricorso presentato da un sindaco di un Comune lombardo contro la decisione della Corte d’Appello di Milano. La sentenza di secondo grado era arrivata il 9 giugno 2017. Una vicenda che potrebbe essere un precedente importante in Italia, ma sulla questione del ddl Zan la tensione nella maggioranza continua ad essere molto alta.

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 31-03-2021


Salvini attacca Speranza: “Vede solo rosso. E’ stata fatta una scelta politica, non scientifica”

Speranza: “I vaccini sono la via maestra per chiudere l’emergenza”