Scontro Rosolino-Pellegrini. Il nuotatore napoletano ha duramente attaccato la ‘Divina’.

ROMA – Scontro tra Massimiliano Rosolino e Federica Pellegrini. Il nuotatore napoletano, intervenuto al Corriere della Sera riportato da Fanpage, ha smentito qualsiasi flirt con la Divina: “Lei sta ancora adesso su un piedistallo. Arrivi a un punto della carriera nel quale sei inattaccabile. Lei lo è a prescindere… rappresenta lo sport nazionale al femminile e la longevità femminile“.

Parole sicuramente molto dure che confermano un rapporto molto difficile tra i due. Non a caso nel 2013 lo stessso Rosolino nel 2013 aveva chiesto alla Fin di far rispettare la buona educazione.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

La replica di Federica Pellegrini

La frecciatina di Rosolino non è passata inosservata a Federica Pellegrini. La veneta sui social ha preferito non fare nomi, ma naturalmente ha duramente attaccato il suo collega: “Buongiorno gente, da quello che leggo a qualcuno gli rode il c… Eh eh… se vogliamo fare i paladini della giustizia almeno diciamo le cose esatte“.

Rapporti non proprio eccezionali tra i due. Già in passato ci sono stati dei litigi e sicuramente non sarà per la Fin cercare di gestire il rapporto tra Rosolino e Pellegrini in caso di un ingresso da parte di Federica nella Federazione dopo il ritiro.

Massimiliano Rosolino
Massimiliano Rosolino

La ‘Divina’ pronta ad appendere il costume al chiodo

Federica Pellegrini sempre più vicina al ritiro. Dopo le Olimpiadi, la veneta ha deciso di scendere in acqua per completare la competizione internazionale della Swimming Leaghe prima di abbandonare definitivamente l’attività e dedicarsi ad una nuova carriera.

L’ipotesi più probabilmente è quella di iniziare l’avventura nel CIO, ma non si esclude un incarico da parte della Fin. In questo caso, però, toccherà alla Federazione provare a gestire eventuali rapporti con Rosolino, visto che i due non sono mai andati d’accordo e lo dimostra la nuova discussione social.

ultimo aggiornamento: 10-10-2021


Chi è Alexander Schallenberg, il nuovo cancelliere austriaco

I limiti di capienza per teatri, cinema, stadi e discoteche: le regole dall’11 ottobre