Scontro Salvini-Di Maio sulla manovra. Il ministro dell’Interno chiede una legge di bilancio coraggiosa ma il leader grillino frena.

ROMA – E’ sempre un governo ad alta tensione. Lo scontro tra Salvini e Di Maio questa volta si sposta sulla manovra. In un’intervista al Corriere della Sera, il ministro dell’Interno ha chiesto “una legge di bilancio coraggiosa altrimenti non si va avanti. Se il provvedimento dovesse essere inadeguato, la parola passa agli italiani“.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

La risposta di Di Maio

Non si è fatta attendere la risposta di Luigi Di Maio che ai microfoni di RAI Radio 1 lancia una nuova frecciatina al collega di Governo: “Abbiamo una manovra da fare per abbassare le tasse ma se il cavallo della Lega è la flat tax, noi ci aspettiamo da loro il numero dei miliardi che servono. E in questo momento le coperture restano un mistero“.

Il ministro del Lavoro chiede maggiore lealtà agli alleati: “Non possono stare al Governo con atteggiamento da opposizione. Qualsiasi nostro provvedimento viene raccontato come una cosa che non basta. Ma per rilanciare l’economia dobbiamo abbassare le tasse. Abbiamo un progetto chiaro che prevede il cuneo fiscale da 4 miliardi e l’abolizione del canone RAI. Le cose bisogna farle senza l’atteggiamento che sta adottando in questo momento il Carroccio“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Manovra decisiva per il Governo

Le prossime settimane dovrebbero decidere il destino della maggioranza giallo-verde anche se la prova del nove potrebbe essere la manovra. La legge di bilancio, come già successo in passato, divide la maggioranza e questa volta i margini per trovare un possibile accordo sembrano essere pari quasi a zero.

Il rischio di un ritorno alle urne continua ad essere molto alto. La fine dell’estate e l’inizio dell’autunno dovrebbero decidere il futuro di un’alleanza giallo-verde che è sempre più in bilico dopo i litigi degli ultimi giorni.

ultimo aggiornamento: 02-08-2019


Ursula von der Leyen da Conte, il premier abbraccia la nuova Europa

La proposta della Meloni: allattare il proprio figlio mentre si vota alla Camera