Scostamento di bilancio da 40 miliardi approvato alla Camera. Sono 492 i voti a favore alla misura, uno contrario e un astenuto.

ROMA – Scostamento di bilancio da 40 miliardi approvato alla Camera. Dopo il via libera in Consiglio dei ministri, il provvedimento (insieme al Def) è arrivato in Parlamento. Il primo via libera è stato quello di Montecitorio con 492 sì, 1 contrario e un astenuto.

Una prova importante per la maggioranza a circa 24 ore dallo strappo della Lega in Cdm sul decreto Riaperture. Nei prossimi giorni la misura arriverà in Senato per il secondo via libera. Solo dopo questi 40 miliardi potranno essere utilizzati per il secondo decreto Sostegni del Governo Draghi.

Durigon: “L’esigenza primaria è quella di sostenere i settori economici”

A presentare lo scostamento di bilancio in Aula è stato il sottosegretario all’Economia, Claudio Durigon. “Il Governo intende richiedere per l’anno in corso uno scostamento di 40 miliardi e di 6 miliardi l’anno dal 2020 al 2033 e auspica che il miglioramento delle condizioni epidemiologiche ed economiche rendano quello di oggi l’ultimo intervento di tale portata – ha detto in Parlamento il leghista, riportato dall’Ansa – l’esigenza primaria della maggioranza e del Governo è quello di sostenere i vari settori economici per il tempo necessario ad evitare la chiusura definitiva di molti esercizi, di posizioni lavorative e di aziende“.

Camera dei Deputati Parlamento
Camera dei Deputati Parlamento

Il prossimo decreto Sostegni

Dopo il via libera del Senato (che non è in dubbio n.d.r.), il Governo inizierà a lavorare sul prossimo decreto Sostegni. La misura dovrebbe arrivare entro maggio, ma non si hanno le tempistiche chiare. Il precedente provvedimento è stato approvato con molto ritardo anche per le differenze all’interno della maggioranza.

Questa volta si cercherà di accelerare le tempistiche per consentire alle misure di essere in vigore nelle prossime settimane e dare una boccata di ossigeno importante a tutte le aziende in attesa del ritorno alla normalità.

TAG:
governo Draghi

ultimo aggiornamento: 22-04-2021


Scontro sul coprifuoco, le Regioni chiedono un incontro urgente a Draghi. Gelmini: “Tagliandi periodici al dl”

Diritti tv, Sky presenta il ricorso contro l’assegnazione a Dazn