I sistemi Android dispongono di un sistema di dettatura piuttosto evoluto che ci permette di scrivere con la voce con precisione.

Le tastiera che utilizzano il touch screen come sistema di input non sempre sono lo strumento migliore per scrivere testi su smartphone. Alle volte non si è abbastanza veloci, altre volte non si hanno semplicemente le mani libere. Fortunatamente la tastiera integrata di Android, Gboard, contiene una funzione che con il passare degli anni si è fatta progressivamente più potente: la digitazione vocale o dettature. Grazie a questa, infatti, ci sarà possibile scrivere con la voce in modo semplice e veloce.

La tastiera Gboard è infatti una delle tastiere predefinite presenti all’interno di Android ed è realizzata da Google Text. Non è l’unica tastiera ad avere questo genere di funzione ma è una delle più solide tra quelle in commercio, soprattutto per la grande capacità di riconoscere in modo intelligente quello che viene detto.

Vediamo insieme come fare per usare Gboard per scrivere mentre parliamo.

Come fare per scrivere su Android usando la propria voce

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

La prima cosa che dobbiamo fare, dopo aver preso in mano il nostro smartphone, è scaricare e installare dal Google Play Store l’applicazione Gboard (che possiamo trovare qui) impostandolo poi come tastiera predefinita sul nostro dispositivo, sia esso smartphone o tablet.

Normalmente le funzioni per la digitazione vocale risultano abilitate fin dall’inizio ma, onde evitare problemi, è decisamente meglio ricontrollare per essere sicuri.

Da una qualunque schermata di qualunque applicazione che preveda la scrittura, prima di scrivere effettivamente, tocchiamo l’icona dell’ingranaggio. Questo ci permetterà di aprire le impostazioni della tastiera all’interno del centro di controllo del sistema operativo.

Facciamo clic sulla voce digitazione vocale per aprire le impostazioni in questo e assicuriamoci di aver abilitata la voce usa la digitazione vocale nella parte alta dello schermo, circondata da una fascia di colore blu.

Usiamo la dettatura vocale di Gboard

Torniamo indietro alla nostra casella di testo e facciamo clic sulla piccola iconcina a forma di microfono nella zona in alto a destra della tastiera. Se è la prima volta che usiamo la funzione ci verrà chiesto di dare l’autorizzazione all’applicazione per la registrazione dell’audio. Diamogli il permesso facendo tap sulla voce solo mentre usi l’app.

A questo punto Gboard inizierà ad ascoltare attivamente cosa stiamo dicendo e lo tradurrà in lettere e parole. Questo testo verrà inserito in tempo reale all’interno della casella di testo dove stavamo scrivendo.

La digitazione vocale presente in Gboard non è perfetta, chiariamoci, ma è molto utile nelle situazioni sopra descritte. Al momento la digitazione vocale non è in grado di comprendere la punteggiatura, quindi non potremo inserire virgole, punti o punti interrogativi.


Come tradurre documenti in inglese direttamente in Word

Come scoprire se qualcuno ci ha bloccato su WhatsApp