La scuola in un appartamento non è a Scampia (che attacca il governo)

Il governo si impegna per la scuola in un appartamento… che però non è a Scampia. E il quartiere si ribella

La Scuola in un appartamento di cui parla la Ministra Azzolina non è a Scampia. E il Presidente dell’ottava municipalità chiede al premier le fonti.

Nel corso della conferenza stampa del 27 giugno, la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, nel presentare le linee guida per la riapertura della scuola, quasi si commuove parlando di una scuola in un appartamento a Scampia.

La scuola in un appartamento, il governo si impegna

Un esempio fatto per parlare delle realtà differenti che esistono in Italia, dove ci sono scuole nuovissime, con ampi spazi, e altre decisamente meno all’avanguardia. In questo contesto si inserisce l’esempio della scuola in un appartamento di Scampia.

Di seguito il video della conferenza stampa di Conte e Azzolina

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in conferenza stampa al fianco della Azzolina, sull’onda dell’entusiasmo si lascia coinvolgere, ammette di non essere a conoscenza della realtà descritta dalla Azzolina e assicura che il governo si impegnerà per risolvere il problema della scuola in un appartamento.

Lucia Azzolina
archivio Image / Cronaca / Lucia Azzolina / foto Insidefoto/Image

Ma la scuola non è a Scampia: “Non sappiamo a cosa facciano riferimento e dove abbiano visto queste cose”

Poi viene alla luce un piccolo infortunio. Dopo che la Azzolina, parlando delle linee guida, ha presentato il software grazie al quale il Ministero è a conoscenza dei metri quadri di tutte le classi di tutte le scuole d’Italia, da Scampia fanno sapere che in effetti la scuola in un appartamento non è un problema di quel Municipio. E chiedono anche la fonte al Ministero dell’Istruzione, costretto a quel punto a ritrattare la propria dichiarazione.

La scuola-appartamento di Scampia? Non so a cosa facciano riferimento e dove abbiano visto queste cose, anzi sarebbe importante conoscere la fonte e il presidente Conte dovrebbe chiarirlo“, attacca il presidente dell’XVIII Municipalità come riportato da la Repubblica.Bisogna smetterla di parlare di Scampia come se fosse il male assoluto, o perché magari si guardano le serie come Gomorra, ma bisogna parlare anche di tutto quello che con difficoltà si fa sul territorio, non solo su quello di Scampia: dobbiamo ricordare che Scampia fa parte di un Municipio fatto di 4 quartieri, il cui totale fa circa 100mila abitanti. In questi territori complessi ci sono tante eccellenze“.

ultimo aggiornamento: 27-06-2020

X