Alternanza scuola-lavoro, studenti in piazza: tensioni a Milano

Proteste in molte città italiane contro l’alternanza scuola-lavoro. Alcuni gruppi di studenti hanno creato disordini a Milano.

chiudi

Caricamento Player...

Studenti in piazza in tutta Italia per protestare contro l’alternanza scuola-lavoro. Ma non solo: associazioni e collettivi studenteschi hanno manifestato pubblicamente contro le scarse risorse riservate alla scuola pubblica e le condizioni dell’edilizia scolastica, richiamando l’attenzione sul diritto allo studio. A Milano, tra lunghi cortei (rumorosi ma pacifici) e slogan, si sono registrati anche momenti di forte tensione.

Proteste a Milano, studenti imbrattano McDonald’s e sede PD

Alcuni studenti con il volto coperto hanno lanciato uova e pomodori contro il McDonald’s di piazza XXIV Maggio a Milano, colpevole di aver siglato un accordo – relativo al progetto alternanza studio-lavoro – con il MIUR. I contestatori hanno anche imbrattato con spray e farina l’esterno della sede del Partito Democratico di corso Garibaldi. “Nemici di lavoratori e studenti”, questa la frase (con vernice rossa) lasciata sulla saracinesca del circolo PD. Imbrattato anche l’ingresso della Camera di commercio di via Meravigli e i muri della sede Edison in foro Bonaparte. Nel frattempo, il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, ha annunciato per il 16 dicembre un confronto con tutti i soggetti coinvolti: “Lavoriamo per elevare la qualità dell’alternanza”, ha dichiarato come riporta l’Ansa.