Attimi di tensione durante l’arresto di Carola Rackete. La Capitana dell Sea Watch insultata durante l’arresto: “Spero ti violentino ‘sti negri”.

LAMPEDUSA – E’ stata una notte di tensione a Lampedusa. L’ennesimo forzo del blocco da parte di Carola Rackete ha portato all’arresto della capitana della Sea Watch, insultata mentre scendeva dalla nave.

Spero che ti violentino questi negri, a quattro a quattro te lo devono infilare“, ha detto un ragazzo mentre un altro ha aggiunto: “Zingara, venduta, tossica, vattene in galera, ti devi vergognare. Le manette“. Frasi dure che sono state riportate dalla pagina Facebook della Lega Lampedusa che poi ha rimosso il video anche per non alimentare la tensione come richiesto da Luigi Di Maio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Carola Rackete
fonte foto https://twitter.com/robertosaviano

Sea Watch, Carola Rackete insultata. Un ragazzo si scusa: “Ero ubriaco”

Frasi che hanno fatto discutere con uno dei protagonisti che ha chiesto immediatamente scusa: “Mi dispiace – dichiara ai microfoni dell’AdnKronos degli insulti sessisti, ero ubriaco. Ero arrabbiato perché due giorni prima un gruppo di tunisini avevano molestato la mia ragazza. In ogni caso non sono leghista ma ho votato M5s. Chiedo scusa, avevo bevuto molto prima di andare al molo dove c’era la nave”.

Sea Watch, la Capitana si scusa con la Guardia di Finanza: “Non volevo speronarvi”

Primo interrogatorio per Carola Rackete che si trova ai domiciliari dopo l’arresto di ieri notte. Come riportato dall’AdnKronos, la capitana della ONG tedesca ha voluto rivolgere le scuse alla Guardia di Finanza: “Non avevo intenzione di venirvi addosso – precisa la giovane – ma volevo completare la missione. Ho agito in questo modo perché ho seguito l’addestramento che ha avuto per le manovre per entrare in porto“.

Nelle prossime ore i magistrati dovranno valutare con attenzione la posizione della Rackete. Possibile la revoca dei domiciliari con il divieto di lasciare l’Italia.

fonte foto copertina https://twitter.com/robertosaviano


Cannabis Shop, i commercianti querelano Salvini

Tragico incidente alle porte di Ravenna: auto si scontra con un trattore