Senato, depositata mozione di sfiducia contro Poletti

Le dichiarazioni sui giovani italiani rilasciate da Giuliano Poletti qualche giorno fa non sono state accettate dai principali partiti italiani, i quali hanno così avanzato una mozione di sfiducia

chiudi

Caricamento Player...

Giuliano Poletti è finito nell’occhio del ciclone. A fare scalpore sono state le dichiarazioni sui giovani italiani rilasciate ieri, le quali hanno creato non poco trambusto e messo nuovamente in cattiva luce il ministro del Lavoro già bersagliato da settimane: “Fuga di 100mila giovani? Bene, conosco gente che è andata via e sicuramente il Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi. Bisogna correggere un’opinione secondo cui quelli che se ne vanno sono sempre i migliori. Se ne vanno 100mila, ce ne sono 60 milioni qui: sarebbe a dire che i 100mila bravi e intelligenti se ne sono andati e quelli che sono rimasti qui sono tutti dei ‘pistola’“.

Poletti inadeguato per il suo ruolo

Come conseguenza di quanto dichiarato, è arrivata stamane la notizia secondo la quale è stata depositata al Senato una mozione di sfiducia nei confronti del ministro del Lavoro. A firmare la seguente sono stati diversi senatori di Sinistra Italiana, Movimento 5 Stelle, Lega e Gruppo Misto: Giuliano Poletti, nelle ultime settimane, “ha dato riprova di un comportamento totalmente inadeguato al suo ruolo, esprimendosi in più di un’occasione con un linguaggio discutibile e opinioni del tutto inaccettabili“.