In Senato nasce Maie-Italia23. Merlo: “Non cerchiamo responsabili, ma costruttori”.

ROMA – In Senato nasce Maie-Italia23, il nuovo gruppo politico che potrebbe sostituire Italia Viva nella maggioranza. A dare la conferma della creazione di questo ‘partito’ è stato il sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo.

Il Maie (Movimento associativo italiani all’estero) fa parte del gruppo Misto e conta attualmente 4 senatori. La speranza resta quella di poter accogliere un numero di costruttori per sostenere questo esecutivo.

Merlo: “Non cerchiamo responsabili, ma costruttori”

A spingere per la nascita di questo gruppo è stato Ricardo Merlo, sottosegretario agli Esteri e presidente di Maie: “Non cerchiamo responsabili – sottolinea l’esponente dell’esecutivo Conte, riportato dal Corriere della Serama costruttori, a cui l’unica cosa che offriamo è una prospettiva politica per il futuro, per poter costruire un percorso di rinascita e resilienza, nell’interesse dell’Italia, soprattutto in un momento così difficile come quello che stiamo vivendo, tra la crisi sanitaria che continua a mordere e quella economica che ha messo in ginocchio imprese, attività commerciali e famiglie“.

Facciamo tutto alla luce del sole – prosegue – invitiamo a far parte del gruppo tutti i colleghi senatori interessati a costruire e a lavorare da qui alla fine della legislatura per il bene del Paese e degli italiani“.

Senato
Senato

Pontieri al lavoro

I pontieri continuano ad essere al lavoro per cercare di riuscire a raggiungere la maggioranza in Senato. Il passo indietro di alcuni costruttori c’è stato e per questo i numeri potrebbero non esserci.

Dal Quirinale si guarda con apprensione a quanto sta succedendo il Parlamento. Il passaggio in Aula sarà decisivo per capire come muoversi. Le decisioni definitive saranno prese solo dopo il voto in Camera e in Senato. In caso di una mancata fiducia, si rafforza l’ipotesi di un ritorno al voto entro giugno come richiesto da molti partiti.


Renzi: “Mes punto di rottura. Non so se Conte ha 161 voti al Senato”

Olanda, si dimette il governo Rutte