Formula 1, la Ferrari in pista con un basso profilo ma la strada sembra tutta in salita. Mercedes e Red Bull non inseguono in cronometro ma volano.

Stando alle prime sensazioni della pista,la stagione della Ferrari inizia in salita. I primi giri hanno evidenziato un distacco netto con la Mercedes. E la sensazione è che le due squadre stiano ancora giocando a carte coperte. Le Frecce d’Argento come da tradizione, le Rosse per evitare scene già viste solo un anno fa.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Le prime sensazioni

Siamo all’inizio del nuovo anno che va a chiudere un ciclo, quindi il vantaggio della Mercedes non stupisce. Certo che se il cronometro dice il vero la situazione rischia di farsi preoccupante per il Cavallino, che si ritrova a dover inseguire.

Ferrari a carte coperte. Ma la strada sembra in salita

Il distacco dalla Mercedes di Hamilton è troppo consistente per essere vero, e la sensazione è che la Ferrari stia tenendo un basso profilo per provare a sfruttare l’effetto sorpresa quando scatterà il primo semaforo verde della stagione. Quando si inizierà a fare sul serio insomma.

Charles Leclerc
Montmelo’ (Spagna) 18/02/2019 – test F1 / foto Federico Basile/Insidefoto/Image Sport nella foto: Charles Leclerc

Leclerc, “Approccio diverso”

La conferma arriva da Charles Leclerc, che ha lasciato intendere che il potenziale della nuova Ferrari è decisamente superiore di quello che si è visto nei primi giri in pista.

“Abbiamo cambiato approccio rispetto all’anno scorso, quando i test erano andati bene ma non la prima gara. Non stiamo lavorando sulla prestazione, preferiamo prima conoscere a fondo la macchina. Abbiamo imparato dagli errori del passato e ora preferiamo concentrarci su noi stessi, dovevamo far quel programma e lo abbiamo fatto. Quindi va bene così”.

Va detto per correttezza che, almeno stando alle sensazioni, neanche la Mercedes e le Red Bull abbiano girato per impressionare. Probabilmente hanno spinto più di Charles, ma tutti giocano ancora a carte coperte.

ultimo aggiornamento: 20-02-2020


F1, anomalia sul volante di Hamilton (VIDEO): tutti lo hanno visto, pochi sanno cosa sia

MotoGP, addio alla gara notturna in Qatar