Caso Montante, l’ex leader di Sicindustria condannato a 14 anni

Condanna a quattordici anni a Montante, la Procura aveva chiesto una condanna a 10 anni e 6 mesi per l’ex leader di Confindustria. Sentenza prevista a maggio.

CALTANISSETTA – L’ex leader di Confindustria Antonello Montante è stato condannato a quattordici anni di reclusione, con i giudici che hanno inflitto al manager una condanna più severa di quella chiesta dalla Procura.L’ex presidente di Sicindustria era accusato di associazione a delinquere

La richiesta della Procura era di 10 anni e 6 mesi per l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla corruzione.

Tribunale di Milano
fonte foto https://www.facebook.com/francesco.nicastro

Caso Montante, la richiesta dell’accusa per l’ex leader di Confindustria

La richiesta della Procura è stata avanzata nella giornata di martedì 23 aprile 2019 con l’ex leader di Confindustria che rischia una condanna a 10 anni e 6 mesi con il rito abbreviato. Una scelta fatta anche da altre persone che sono coinvolte in questa vicenda. Stiamo parlando del capo della security di Confindustria Diego Di Simone con una richiesta di 7 anni e un mese e del funzionario della Procura di Palermo, Marco De Angelis, che rischia una pena di 6 anni e 11 mesi.

Nell’inchiesta è coinvolto anche l’attuale questore di Vibo Valentia. Per lui la Procura ha chiesto una condanna di due anni e otto mesi. Quattro anni e sei mesi per il colonnello Gianfranco Ardizzone. Richiesta l’assoluzione per Alessandro Ferrara.

Gli altri tredici indagati andranno avanti con il rito ordinario

Per gli altri 13 indagati il processo continuerà con il rito ordinario e per questo bisognerà aspettare ancora qualche settimana. Una vicenda che dovrebbe avere un prosieguo in secondo e in terzo grado di giudizio visto che in caso di condanna i legali di Montante potrebbero impugnare la sentenza.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/francesco.nicastro

ultimo aggiornamento: 10-05-2019

X