Sentenza delitto Ragusa: Antonio Logli è colpevole

È arrivata la sentenza per l’unico imputato dell’omicidio di Roberta Ragusa, ovvero il marito Antonio Logli: è colpevole.

L’ultima udienza del giudizio abbreviato per Antonio Logli, marito della vittima nonché il solo imputato per l’assassinio di Roberta Ragusa, è stata emessa alle ore 13 circa di oggi 21 dicembre: l’uomo, stando al gup del tribunale di Pisa Elsa Iadaresta, è risultato colpevole. Al momento sussiste l’obbligo di dimora, quindi non si parla di carcere.

Colpevole

Antonio Logli risulta quindi l’autore dell’omicidio di sua moglie: la condanna prevista per lui è di 20 anni di carcere, scontata per il rito abbreviato (in origine erano 30).

La scomparsa della Ragusa, 44enne di San Giuliano Terme (Pisa), venne denunciata dallo stesso Logli il 13 gennaio del 2012. L’uomo riferì di non aver trovato la moglie nel letto, di prima mattina, che la porta di casa non era chiusa a chiave e che la moglie aveva mancato di portare con sé la borsa con chiavi e documenti. Le indagini si concentrarono subito sul marito, colpevole di aver ucciso la donna e distrutto il cadavere.

A distanza di quasi 5 anni dal delitto, la difesa di Logli basa tutto sull’ipotesi che la Ragusa sia ancora viva e che abbia scelto di allontanarsi da casa di propria volontà. Ipotesi che è stata smontata dall’accusa, anche considerato il fatto che la donna aveva due figli e che, tra l’altro, la sera prima della scomparsa stava compilando una lista della spesa.

Il movente

Alla base dell’omicidio ci sarebbe una pesante lite che Logli avrebbe avuto con sua moglie. La Ragusa, infatti, aveva scoperto la relazione clandestina del marito con Sara Calzolaio, babysitter dei suoi figli. Sara Calzolaio è attualmente la compagna di Logli.

Logli era stato prosciolto dalle accuse, durante questi lunghi anni di processi, ma la nuova sentenza lo condanna.

Di recente Loris Gozi, il super-testimone che li aveva visti litigare quella notte, aveva scritto su Facebook che la donna sarebbe stata cremata al cimitero di Pisa.

ultimo aggiornamento: 21-12-2016

X