Verso Milan-Spal: Suso ancora in dubbio

Suso non ha smaltito del tutto il problema al pube. La sua presenza in campo dal primo minuto contro la Spal è ancora incerta.

Serie A, Milan-Spal è la gara che chiude il 2018 dei rossoneri. E chiude, soprattutto, il dicembre nerissimo della formazione di Rino Gattuso, a secco di vittorie (e di gol) in campionato ormai da quattro partite. Un match da vincere a ogni costo e che Rino spera di giocare con Suso nel tridente.

Lo spagnolo è stato convocato per la sfida di San Siro (fischio d’inizio alle ore 20.30) ma la sua presenza in campo dal primo minuto è ancora in dubbio. L’ex Liverpool, infatti, non ha ancora smaltito del tutto l’infiammazione al pube. Il giocatore farà un provino in giornata: se dovesse arrivare il via liberà giocherà insieme a Gonzalo Higuain e Samu Castillejo.

In caso contrario, l’ex Villarreal giocherebbe a destra (al posto proprio di Suso), lasciando due opzioni a sinistra: la prima pista porta a Patrick Cutrone, la seconda a Calhanoglu, con José Mauri che a quel punto verrebbe schierato da mezzala sinistra accanto a Bakayoko e Kessié.

Suso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan-Spal, Suso in campo solo se al 100%

Come detto, mister Gattuso si augura che Jesus possa essere della partita, ma in casa Milan – manco a dirlo – non vogliono correre rischi. L’esterno spagnolo, dunque, partirà dall’inizio solo se darà precise garanzie allo staffa medico rossonero. Il classe ’93 è troppo prezioso per questa squadra e nessuno si sognerebbe di farlo giocare in precarie condizioni.

Con ogni probabilità, il tecnico rossonero scioglierà ogni riserva solo a ridosso della partita. Per il resto, la formazione è fatta, con Zapata che prenderà il posto di Mateo Musacchio al centro della difesa. Romagnoli, Rodriguez e Calabria completeranno il quartetto di difesa.

Ecco le immagini di Milan-Spal 2-0 della passata stagione:

ultimo aggiornamento: 29-12-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X