Marco Giampaolo: "Abbiamo giocato alla pari. Bene Leao"

Giampaolo dopo il derby: “Abbiamo giocato alla pari. Bene Leao”

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal tecnico rossonero dopo la sconfitta contro l’Inter.

Serie A, Milan-Inter 0-2: un’altra prova ampiamente negativa dei rossoneri, incapaci di reagire di fronte allo strapotere fisico e tecnico dei cugini. Conte dà una lezione di calcio al collega Marco Giampaolo, il quale ha cominciato malissimo la sua avventura sulla panchina milanista. E i tifosi sono già sul piede di guerra.

Al termine del match, il tecnico rossonero ha parlato ai microfoni di DAZN: “La partita è iniziata con qualche titubanza di troppo ma è stata giocata con grande equilibrio. L’Inter ha qualcosa in più dal punto di vista dell’esperienza, il gap siamo riusciti anche a colmarlo, ma quel gol su punizione ha rotto l’equilibrio. Dopo il gol siamo diventati disordinati e abbiamo subito qualche ripartenza di troppo. Nel complesso il Milan c’è stato”.

Il gol di Brozovic ha tagliato le gambe ai rossoneri, incapaci di reagire: “Abbiamo avuto una reazione disordinata – ha affermato Marco Giampaolo – troppo emotiva. Alcuni giocatori hanno pestato zone che non erano di loro competenza, questo è l’aspetto che mi è piaciuto meno. Giocando così alti qualche rischio lo dobbiamo correre. La squadra deve gestire meglio le difficoltà. Leao? Mi è piaciuto molto. È un ragazzo che ha i numeri adatti, è agile e veloce. È bravo nell’uno contro uno, deve imparare a sapere stare dentro a queste partite. Ha personalità”.

Milan-Inter
fonte foto https://twitter.com/Inter

Marco Giampaolo alla Rai: “Ora bisogna ripartire”

Marco Giampaolo ha rilasciato anche un’intervista a Rai Sport: “L’Inter ha qualcosa in più sul piano del vissuto, poi nel complesso la squadra ha giocato la partita alla pari. L’equilibrio è stato rotto dal quel calcio di punizione, non mi sono piaciuti gli ultimi 15 minuti ma nel complesso la squadra ha fatto meglio delle ultime uscite. Qualche occasione l’abbiamo avuta, gli attaccanti si sono sbattuti, il gol annullato a Piatek è molto dubbio. I ragazzi hanno sputato sangue”.

“Dopo i primi 15 minuti la squadra aveva preso le misure e mi stava piacendo, peccato perché poi il particolare fa saltare il banco. Non ho molto da rimproverare ai ragazzi, a parte gli ultimi 15 minuti: è una questione di crescita, bisogna mangiarsi questa patata amara e ripartire perché il calcio è questo ma domani bisognerà ripartire”. 

ultimo aggiornamento: 21-09-2019

X