Serie A, i risultati di sabato 18 luglio 2020. Si apre la trentaquattresima giornata: vittoria del Milan, pari Atalanta.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 18 luglio 2020. Nella prima sfida di giornata pari tra Verona e Atalanta. La sfida del Bentegodi è terminata 1-1. Stesso risultato anche in Cagliari-Sassuolo.

Netto, invece, il successo del Milan che supera 5-1 il Sassuolo ed ipoteca la qualificazione in Europa League.

Serie A, i risultati di sabato 18 luglio

Di seguito i risultati delle sfide di Serie A di sabato 18 luglio 2020, valide per la trentaquattresima giornata di campionato. (PROBABILI FORMAZIONI, CLASSIFICA e INFO STREAMING)

Hellas Verona-Atalanta 1-1
Cagliari-Sassuolo 1-1
Milan-Bologna 5-1

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

Serie A, Milan-Bologna 5-1: manita rossonera a San Siro

Milan-Bologna 5-1

Marcatori: 10′ Saelemaekers (M), 24′ Calhanoglu (M), 45′ Tomiyasu (B), 49′ Bennacer (M), 57′ Rebic (M), 90’+3 Calabria (M)

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Calabria, Kjaer, Romagnoli A., Hernandez T.; Kessié, Bennacer (79′ Biglia), Saelemaekers (64′ Krunic), Calhanoglu (63′ Bonaventura), Rebic (82′ Colombo); Ibrahimovic (63′ Leao). All. Pioli

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (60′ Mbaye), Denswil, Danilo (60′ Corbo), Dijks; Dominguez (61′ Baldursson), Poli; Orsolini (74′ Skov Olsen), Soriano (75′ Svanberg), Sansone N.; Santander. All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Davide Massa di Imperia

Note: Ammoniti: Kjaer, Saelemaekers (M); Sansone N. (B). Angoli: 7-2. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Il Milan passa al primo vero tiro in porta. Azione sull’asse Rebic-Hernandez, cross dello spagnolo, velo di Ibrahimovic, Saelemaekers con il mancino beffa Skorupski. Il Bologna non reagisce e i padroni di casa ne approfittano per realizzare il raddoppio. Errore in disimpegno di Skorupski, per Calhanoglu è un gioco da ragazzi mettere la palla in rete. A sorpresa la riapre in pieno recupero il Bologna. Soriano serve Tomiyasu che con una conclusione potente segna l’1-2.

Ad inizio ripresa il Milan realizza il 3-1 con Bennacer su assist di Calhanoglu. Dilagano i rossoneri che al 56′ trovano anche il poker. Calhanoglu per Ibrahimovic, lo svedese pesca Rebic bravo a superare Tomiyasu e siglare il 4-1. La squadra di casa nella parte finale di gara ha due buone chance con Leao. Pokerissimo che arriva in pieno recupero. Questa vola il portoghese serve Calabria che firma il 5-1. Vittoria importante per il Milan in chiave Europa.

Serie A, Cagliari-Sassuolo 1-1: Caputo chiama, Joao Pedro risponde

Cagliari-Sassuolo 1-1

Marcatori: 12′ Caputo F. (S), 63′ Joao Pedro (C)

Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Ceppitelli, Carboni; Faragò, Nandez, Birsa (46′ Ladinetti), Rog (90′ Klavan), Mattiello; Pereiro G. (46′ Simeone), Joao Pedro. All. Zenga

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Muldur (70′ Marlon), Marlon, Ferrari G. M., Rogério (90′ Kyriakopoulos); Djuricic (90′ Manzari), Locatelli M., Traoré (70′ Ghion); Haraslin (71′ Raspadori), Caputo, Boga. All. De Zerbi

Arbitro: Sig. Giovanni Ayroldi di Molfetta

Note: Ammoniti: Lykogiannis, Rog (C); Marlon, Ferrari G. M. (S) . Espulso: al 48′ Carboni (C) per doppia ammonizione. Angoli: 0-9 per il Cagliari. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Il Sassuolo passa in vantaggio al primo vero tiro in porta. Sugli sviluppi di un corner, la palla arriva a Caputo che tutto solo realizza l’1-0.

Nella ripresa la squadra di Zenga resta subito in 10 per il rosso a Carboni. Il Sassuolo sembra essere in controllo, ma all’improvviso il Cagliari trova il pareggio. Rog per Joao Pedro con il brasiliano che trafigge Pegolo. Non succede più nulla con un punto che serve soprattutto al morale dei padroni di casa. Per gli ospiti sembra allontanarsi il sogno Europa.

Serie A, Hellas Verona-Atalanta 1-1: Pessina risponde a Zapata

Hellas Verona-Atalanta 1-1

Marcatori: 50′ Zapata D. (A), 58′ Pessina (V)

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Gunter (82′ Lovato), Empereur; Faraoni, Amrabat, Miguel Veloso, Lazovic (73′ Dimarco); Pessina, Zaccagni (46′ Borini); Salcedo (73′ Di Carmine). All. Juric (squalificato)

Atalanta (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Palomino (69′ Caldara), Djimsiti; Hateboer, Pasalic, Freuler (79′ de Roon), Gosens (69′ Castagne); Malinovskyi (78′ Muriel), Gomez A.; Zapata D. All. Gasperini

Arbitro: Sig. Rosario Abisso di Palermo

Note: Ammonito: Amrabat, Pessina (V); Hateboer, Toloi (A). Angoli: 7-5 per il Verona. Recupero: 1′ p.t.; 2′ s.t.

Primo tempo senza particolari sussulti al Bentegodi. L’Atalanta ha creato qualche problema in più a Silvestri senza, però, riuscire a sbloccare il risultato.

Alla prima occasione nella ripresa l’Atalanta passa in vantaggio. Errore di Gunter, ne approfitta Zapata che trafigge Silvestri. Immediata la replica della squadra di Juric che prima si rende pericolosa con Faraoni e poi trova il pareggio grazie al tap-in vincente dell’ex Pessina. Amrabat e Zapata hanno la palla sui piedi del 2-1 qualche minuto dopo. L’ultimissima chance è per gli ospiti, Pasalic con il destro, però, è impreciso. Un punto che sembra spegnere definitivamente il sogno Scudetto della Dea.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news evidenza milan News Serie A sport

ultimo aggiornamento: 19-07-2020


Roma-Inter, Conte: “Affrontiamo una squadra attrezzata”. Fonseca: “Smalling recuperato” (VIDEO)

Milan, Europa e Rangnick vicini: il budget per il mercato è di 100 milioni