Serie A, i risultati di domenica 2 agosto 2020: Lecce retrocesso in B.

ROMA – Serie A, i risultati domenica 2 agosto 2020. Nella prima sfida di giornata la Fiorentina supera 3-1 la Spal. In serata arriva l’ultimo verdetto: Lecce retrocesso in B.

Serie A, i risultati di domenica 2 agosto 2020

Di seguito i risultati delle sfide di Serie A di domenica 2 agosto 2020, valide per la trentottesima giornata di campionato. (CLASSIFICA E HIGHLIGHTS)

Spal-Fiorentina 1-3
Bologna-Torino 1-1
Genoa-Hellas Verona 3-0
Lecce-Parma 3-4
Sassuolo-Udinese 0-1

Serie A
Serie A

Serie A, Bologna-Torino 1-1: Zaza risponde a Svanberg

Bologna-Torino 1-1

Marcatori: 18′ Svanberg (T), 66′ Zaza (T)

Bologna (4-3-3): Skorupski; Mbaye, Medel, Danilo, Denswil; Svanberg (72′ Baldursson), Schouten (72′ Dominguez), Soriano; Juwara (77′ Skov Olsen), Palacio (46′ Santander), Barrow (46′ Sansone N.) All. Mihajlovic

Torino (3-4-1-2): Rosati; Izzo (76′ Nkoulou), Djidji (90’+2 Celesia), Bremer; Ansaldi (50′ Ola Aina), Lukic, Rincon, Berenguer; Verdi; Zaza, Belotti. All. Longo

Arbitro: Sig. Antonio Di Martino di Teramo

Note: Ammoniti: Mihajlovic, Santander, Soriano (B); Ansaldi, Rincon, Berenguer, Medel (T). Angoli: 7-3 per il Bologna. Recupero: 4′ p.t.; 3′ s.t.

Parte bene il Bologna che spinge sin da subito sull’acceleratore. Il vantaggio arriva al 18′ con Soriano che serve a rimorchio Svanberg. Tiro vincente con Rosati non perfetto. La reazione del Torino arriva con Verdi, Skorupski attento.

Nella ripresa non succede nulla almeno fino al 66′ quando Zaza con il destro a volo la incrocia sul secondo palo e batte Skorupski. Non succede più nulla con le due squadre che chiudono con un pareggio.

Serie A, Genoa-Hellas Verona 3-0: il ‘Grifone’ si salva

Genoa-Hellas Verona 3-0

Marcatori: 13′ Sanabria, 25′ Sanabria, 44′ Romero

Genoa (4-4-2): Perin; Masiello A., Romero C., Zapata C., Criscito (23′ Barreca); Ankersen, Behrami, Lerager, Jagiello (83′ Cassata); Pandev (82′ Pinamonti), Sanabria (64′ Goldaniga). All. Nicola

Hellas Verona (3-4-2-1): Radunovic; Rrahmani, Gunter (74′ Salcedo E.), Dimarco; Faraoni, Amrabat, Miguel Veloso, Lazovic; Pessina (46′ Borini), Eysseric; Di Carmine (46′ Pazzini). All. Juric

Arbitro: Sig. Massimiliano Irrati di Pistoia

Note: Ammonito: Sanabria, Masiello A. (G). Espulso al 62′ Romero (G) per doppia ammonizione; al 62′ espulso Juric (V) per proteste; al 90’+1 Cassata (G) e Amrabat (G) per reciproche scorrettezze. Angoli: 9-4 per il Genoa. Recupero: 4′ p.t.; 5′ s.t.

La prima occasione è per Dimarco, ma a passare il vantaggio è il Genoa. Cross di Lerager per Sanabria che in tuffo fa 1-0. Lo stesso ex Roma trova il raddoppio poco dopo su tocco di Pandev. Nel finale di tempo è Romero a firmare il tris.

Nella ripresa il Verona prova il forcing finale anche con l’uomo in più, ma l’unica occasione pericolosa capita in pieno recupero con Perin che dice di no a Faraoni. Una vittoria che regala la salvezza al Genoa.

Serie A, Lecce-Parma 3-4: salentini retrocessi

Lecce-Parma 3-4

Marcatori: 11′ aut. Lucioni (P), 24′ Caprari (P) 40′ Barak (L), 45′ Meccariello (L), 52′ Cornelius (P), 69′ Lapadula (L)

Lecce (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Meccariello (88′ Monterisi), Dell’Orco (70′ Vera9; Mancosu Mar. (61′ Majer), Tachtsidis (62′ Petriccione), Barak; Falco (61′ Shakhov), Saponara; Lapadula. All. Liverani

Parma (4-3-3): Sepe; Laurini, Bruno Alves (46′ Dermaku), Gagliolo, Darmian (53′ Regini); Hernani (53′ Siligardi), Kurtic, Barillà; Kulusevski (71′ Gervinho), Cornelius (62′ Inglese), Caprari. All. D’Aversa

Arbitro: Sig. Maurizio Mariani di Aprilia

Note: Ammonito: Kurtic, Bruno Alves (P). Angoli: 5-4 per il Lecce. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

Partita divertente al Via del Mare. Una occasione a testa per Caprari e Barak prima del vantaggio ospite. Conclusione di Hernani che sbatte sul palo con la palla che finisce sui piedi di Lucioni e poi in porta. Il Lecce non c’è con la testa e il Parma ne approfitta. Dopo aver sfiorato il raddoppio in una doppia occasione con Caprari e Kulusevski, lo trova proprio con Caprari che concretizza alla perfezione il contropiede. Il Lecce prova una reazione, ma è il Parma ad andare vicino al tris con Kulusevski. Sul finire del primo tempo cross dalla destra per Barak che di testa firma l’1-2. Poco dopo sugli sviluppi di un corner è Meccariello a pareggiare i conti.

Ad inizio ripresa il Parma si riporta in vantaggio. Cross dalla sinistra di Barillà e zampata vincente di Cornelius. Il Lecce prova a reagire, ma è il Parma a creare le occasioni più pericolose. Gabiel dice di no a Caprari, ma non può fare nulla sul tap-in di Inglese. La prova a riaprire la squadra di casa. Lapadula mette in porta il palo di Shakhov. Inutile il forcing finale dei padroni di casa, il Lecce è in B.

Serie A, Sassuolo-Udinese 0-1: al ‘Mapei’ decide Okaka

Sassuolo-Udinese 0-1

Marcatori: 53′ Okaka

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan (82′ Muldur), Ferrari G. M., Peluso, Rogerio (82′ Piccinini); Bourabia, Locatelli M. (67′ Ghion); Berardi, Djuricic (55′ Raspadori), Traoré H. (58′ Haraslin); Caputo. All. De Zerbi

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, de Paul, Walace (90’+5 Palumbo), Sema (83′ ter Avest), Zeegelaar; Okaka (83′ Nestorovski), Lasagna. All. Gotti

Arbitro: Sig. Daniel Amabile di Vicenza

Note: Ammoniti: Musso (U). Angoli: 6-7 per l’Udinese. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

Primo tempo divertente con i padroni di casa hanno più di una chance, ma è l’Udinese a colpire la traversa con Stryger Larsen.

Nella ripresa alla prima occasione l’Udinese trova il vantaggio. Strappo di Lasagna sulla destra, palla al centro per Okaka che non sbaglia. La stanchezza prevale anche se la traversa e Musso negano la gioia a Berardi. L’Udinese chiude la stagione con una vittoria.

Serie A, Spal-Fiorentina 1-3: la ‘Viola’ chiude con una vittoria

Spal-Fiorentina 1-3

Marcatori: 30′ Duncan A. (F), 39′ D’Alessandro (S), 88′ Kouamé (F), 90’+3 rig. Pulgar

Spal (4-4-1-1): Thiam; Tomovic, Vicari, Bonifazi, Fares (80′ Salamon); D’Alessandro, Dabo, Missiroli, Murgia (62′ Strefezza); Valoti (80′ Di Francesco F.); Cuellar (62′ Horvath). All. Di Biagio

Fiorentina (3-5-2): Terracciano; Milenkovic, Ceccherini, Igor; Lirola, Ceccherini, Igor; Lirola, Agudelo (55′ Kouamé), Pulgar, Duncan A., Venuti (66′ Sottil); Vlahovic (66′ Vlahovic), Chiesa. All. Iachini

Arbitro: Sig. Alessandro Prontera di Bologna

Note: Ammoniti: Fares (S); Chiesa (F). Angoli: 3-10 per la Fiorentina. Recupero: 3′ p.t.; 5′ s.t.

Parte bene la Spal che va vicino al vantaggio con Fares, palla sulla traversa a Terracciano battuto. Nella seconda parte della frazione cresce la Fiorentina che trova il gol con il mancino di Duncan su assist di Chiesa. Ancora l’ex Sassuolo pericoloso prima del pareggio della Spal. Perde palla Lirola, triangolazione D’Alessandro-Valoti con l’ex Roma che insacca con un mancino al volo.

Nella ripresa è assolo Fiorentina con Thiam che risponde sempre presente. In un’occasione il portiere della Spal viene salvato da Missiroli che sulla linea nega la gioia del gol a Chiesa. Nel finale la Fiorentina si porta in avanti con un colpo di testa di Kouamé. Poco dopo ancora ospiti pericolosi, questa volta Thiam nega la gioia del gol a Cutrone. In pieno recupero arriva il tris firmato da Pulgar su calcio di rigore, assegnato per un fallo di Bonifazi su Chiesa. Si chiude con un successo il campionato della Fiorentina. La Spal saluta la A con una sconfitta.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio calcio news evidenza News Serie A sport

ultimo aggiornamento: 03-08-2020


‘Terrone? Me lo devi dire in faccia’, Gattuso contro la panchina della Lazio (VIDEO)

Inter, la lista e il calendario dell’Europa League