Serie A: arriva la decisione della lega sui cambiamenti regolamentari
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Serie A: arriva la decisione della lega sui cambiamenti regolamentari

Serie A

La Serie A respinge la proposta di ridurre il campionato a 18 squadre, confermando il format a 20. La decisione riflette la volontà.

La Serie A ha ribadito la sua decisione di mantenere il campionato a 20 squadre, nonostante le pressioni di alcuni dei club più influenti come Inter, Juventus, Milan e Roma, che proponevano una riduzione a 18. L’assemblea della Lega Serie A, tenutasi nella sede di via Rosellini, ha visto prevalere la volontà della maggioranza, con 16 voti contrari alla proposta di riduzione, confermando così l’attuale formato del campionato italiano.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Serie A
Serie A

La posizione ferma dei club contro la riduzione

Le motivazioni dietro la decisione di mantenere il format a 20 squadre sono molteplici e riflettono la volontà di allinearsi ai principali campionati europei, come quelli inglese e spagnolo, che contano anch’essi 20 squadre. Questa scelta è stata interpretata come un segno di stabilità e di rispetto per il modello di governance che caratterizza il calcio italiano e europeo.

Controversie e dibattiti tra i club

La richiesta di Inter, Juventus e Milan di ridurre il numero delle squadre ha generato non poco dibattito. Urbano Cairo, presidente del Torino, ha criticato duramente l’atteggiamento di questi club, definendo il loro incontro con il presidente della Figc, Gabriele Gravina, quasi una “Superleghina in miniatura“. Tuttavia, nonostante le divergenze, non si è arrivati a chiedere le dimissioni di figure chiave come Beppe Marotta, ammirato per il suo ruolo di dirigente nel calcio italiano.

La decisione dell’assemblea riflette un desiderio di coesione e di dialogo all’interno della Lega Serie A, sottolineando l’importanza di decisioni prese democraticamente e nel rispetto dei principali principi di governo del calcio. Anche Tommaso Giulini, presidente del Cagliari, e Alberto Zangrillo, presidente del Genoa, hanno espresso posizioni che valorizzano l’unità e il dibattito costruttivo, enfatizzando la necessità di preservare i valori fondamentali che regolano il mondo del calcio.

In conclusione, la Serie A si avvia verso il futuro con una conferma del suo attuale format, scegliendo la via della stabilità e del rispetto delle tradizioni, pur nel mezzo di un contesto di dibattito e di proposte di riforma. La decisione di mantenere le 20 squadre sembra essere il riflesso di un desiderio comune di valorizzare il campionato in tutte le sue componenti, garantendo spettacolo e competitività.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2024 18:55

Mercedes: ecco chi è la prima scelta per il post Lewis Hamilton

nl pixel