Serie A, Atalanta-Benevento 1-0: Cristante goleador trascina ancora la Dea

La sintesi e il commento di Atalanta-Benevento, l’ultimo posticipo della quattordicesima gara del campionato di Serie A.

L’Atalanta di Gasperini, fresca di storica qualificazione ai sedicesimi di Europa League, ha superato tra le mura amiche il Benevento di De Zerbi. La squadra campana, con quattordici sconfitte in altrettante gare, resta ultima in classifica con zero punti, peggiorando il proprio non invidiabile record. La Dea sale invece a 19 punti, a una sola lunghezza dal Milan, dal Bologna e dal Chievo. Il sesto posto della Sampdoria rimane però ancora distante sei lunghezze. Per ora l’Europa è un discorso solo relativo al presente.

Atalanta-Benevento: decide ancora Cristante

All’Atleta Azzurri d’Italia si respira ancora aria di festa dopo la storica qualificazione ai sedicesimi d’Europa League. La sfida con il Benevento ha certamente meno fascino di quella con l’Everton, e difatti, nonostante una prestazione volitiva, il primo tempo è bloccato, con la Dea che cerca il varco nella muraglia beneventana ma rischia anche di venir infilata nell’unica occasione dei campani: è Berisha a disinnescare il tentativo di Armenteros. Nella ripresa spinge ancora la squadra di casa, grazie anche all’ingresso di Ilicic, che dà qualità alla manovra nerazzurra. Proprio lo sloveno innesca Bryan Cristante, che con una rasoiata di destro supera l’incolpevole Cragno. Si tratta dell’emozione più forte della gara, che termina senza ulteriori sussulti. Vince l’Atalanta, perde ancora il Benevento. De Zerbi e i suoi continuano a riscrivere tristemente la storia…

ultimo aggiornamento: 27-11-2017

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X