Serie A, Cagliari-Sampdoria 2-2: i sardi rimontano super Quagliarella

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Sintesi e commento di Cagliari-Sampdoria, primo anticipo della sedicesima giornata del campionato di Serie A.

Quattro gol, altrettanti infortuni, mille emozioni. La prima sfida della sedicesima giornata di Serie A, quella che vedeva opposte Cagliari e Sampdoria, è finita 2-2, regalando grandi soddisfazioni ai tifosi sardi e qualche rimpianto ai blucerchiati. Avanti di due gol, infatti, la Sampdoria di Giampaolo si è fatta rimontare nel secondo tempo, complice un blackout di circa cinque minuti. Tanta amarezza per il tecnico, ex della partita, ma anche la soddisfazione per aver interrotto una mini striscia di due sconfitte consecutive. Bene invece la reazione del Cagliari di Lopez, che ha saputo reagire alle avversità sia in termini di punteggio che in termini di sfortuna (quattro infortuni e tre cambi obbligati nei primi 45 minuti). Con questo coraggio la salvezza sarà tutt’altro che un’impresa.

Cagliari-Sampdoria 2-2: Quaglia show, ma i sardi rimontano

Protagonista assoluto dei primi quarantacinque minuti Fabio Quagliarella. Suo il gol che sblocca il risultato, con una puntata in slancio su assist al bacio di Ramirez. Suo anche il raddoppio, con un piattone sinistro su assist ancora una volta di Ramirez, bravissimo a liberare il compagno in area con un colpo di tacco. Per il Cagliari la strada sembra più che in salita, falcidiato da numerosi infortuni e costretto a tutte e tre le sostituzioni. Nella ripresa però la squadra di Lopez con grande grinta ritrova il proprio spirito (e un pizzico di fortuna). Così, in cinque minuti, prima Viviano rinvia malissimo, colpendo Farias e vedendo la sfera finire sciaguratamente in rete; poi Ionita si inventa un super cross dalla destra per Pavoletti che svetta e fulmina il portiere blucerchiato, stavolta incolpevole. L’uno-due rossoblù paralizza la squadra di Giampaolo, che rischia anche il tracollo prima di una tardiva reazione. Finisce così 2-2. Un punto ciascuno e tanti sorrisi, specie tra i giocatori della squadra di casa.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 09-12-2017

Mauro Abbate