Serie A contro l’antisemitismo: in campo con il ‘Diario’ di Anna Frank

Qesta l’iniziativa promossa dalla Lega Serie A dopo il brutto episodio che ha coinvolto gli ultras della Lazio.

chiudi

Caricamento Player...

Non si placa la polemica sulla questione razziale (in questo caso antisemitica) nel mondo del calcio. Dopo lo scempio effettuato presumibilmente da alcuni ultras della Lazio sui muri della Curva Sud, con gli ormai tristemente famosi volantini ritraenti Anna Frank con la maglia della Roma, la Lega Serie A e la Figc hanno deciso di intervenire per mandare un forte messaggio contro il razzismo. Nella giornata di Serie A che andrà in scena in questo turno infrasettimanale verrà eseguito un minuto di riflessione su tutti i campi di calcio. In tale minuto verrà letto un brano tratto dal ‘Diario’ di Anna Frank: “Vedo il mondo mutarsi lentamente in un deserto, odo sempre più forte l’avvicinarsi del rombo che ucciderà noi pure, partecipo al dolore di milioni di uomini, eppure, quando guardo il cielo, penso che tutto si volgerà nuovamente al bene, ceh anche questa spietata durezza cesserà, che ritorneranno l’ordine, la pace, la serenità“.

Serie A in campo coi libri

L’iniziativa verrà poi completata da un fatto piuttosto insolito. In questa decima giornata, infatti, nell’ambito della campagna di diffusione del libro denominata ‘#ioleggoperché‘, l’arbitro e i capitani delle squadre scenderanno in campo con i volumi del ‘Diario’ di Anna Frank e ‘Se questo è un uomo’ di Primo Levi, per omaggiarli al centro del campo. Il messaggio è forte, il mondo del calcio ha deciso di non tollerare più episodi come quello di domenica. La speranza è che stavolta la gravità della mancanza di rispetto venga compresa da tutti.