Serie A, i risultati di sabato 21 agosto 2021. Partono bene Lazio, Atalanta, Inter e Sassuolo.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 21 agosto 2021. Inizia bene il campionato l’Inter di Inzaghi che batte 4-0 il Genoa. Bene anche Lazio, Atalanta e Sassuolo.

Serie A, i risultati di sabato 21 agosto

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 21 agosto 2021, sfide valide per la prima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI E HIGHLIGHTS)

Hellas Verona-Sassuolo 2-3
Inter-Genoa 4-0
Empoli-Lazio 1-3
Torino-Atalanta 1-2

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi

Serie A, Empoli-Lazio 1-3: buona la prima di Sarri

Empoli-Lazio 1-3

Marcatori: 4′ Bandinelli (E), 6′ Milinkovic-Savic S. (L), 31′ Lazzari M. (L), 41′ rig. Immobile (L)

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic (83′ Fiamozzi), Ismajli, Romagnoli S., Marchizza; Ricci S., Haas (76′ Zurkowski), Bandinelli (69′ Henderson L.); Bajrami; Mancuso (82′ La Mantia), Cutrone (76′ Crociata). All. Andreazzoli

Lazio (4-3-3): Pepe Reina; Lazzari M., Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic S. (70′ Anderson A.), Lucas Leiva (82′ Escalante), Akpa Akpro (46′ Luis Alberto); Felipe Anderson, Immobile (82′ Muriqi), Pedro (60′ Raul Moro). All. Sarri

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Bologna

Note: Ammoniti: Ismajli, Stojanovic (E); Lucas Leiva (L). Angoli: 5-3 per l’Empoli. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Pronti, via e l’Empoli trova subito il gol del vantaggio. Bajrami serve Bandinelli, stop e sinistro che batte Reina. Reagisce subito la Lazio. Colpo di testa vincente di Milinkovic sugli sviluppi di un corner battuto da Felipe Anderson. Immediata la replica della Lazio, ma Mancuso da buona posizione non inquadra la porta. Ancora l’attaccante dell’Empoli pericoloso, attento Reina. Dominano i toscani e il palo salva la Lazio sul tiro di Bandinelli. La Lazio, però, colpisce in contropiede. Milinkovic inventa e Lazzari batte Vicario. Il tris arriva sul finale di tempo. Vicario frana su Acerbi in area di rigore, dal dischetto Immobile non sbaglia. Non succede più nulla e si va all’intervallo sul 3-1.

Nella ripresa l’Empoli prova a riaprire il match, ma Reina e Luiz Felipe nel giro di pochi secondi salvano su Bandinelli e Bajrami. L’ultima chance è per l’Empoli, ma la traversa nega la gioia della rete a Bajrami. Parte con una vittoria la Lazio.

Serie A, Torino-Atalanta 1-2: decide Piccoli

Torino-Atalanta 1-2

Marcatori: 6′ Muriel (A), 79′ Belotti (T), 90’+2 Piccoli (A)

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic S.; Djidji, Bremer (74′ Bremer) Rodriguez R.; Singo, Lukic (56′ Rincon), Mandragora, Ola Aina; Linetty, Pjaca (74′ Verdi); Sanabria (65′ Belotti). All. Juric

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Demiral (82′ Lovato), Palomino; Maehle, Pessina, Pasalic, Gosens (82′ Piccoli); Malinovskyi (76′ Pezzella Giu.); Ilicic (65′ Miranchuk), Muriel (56′ Lammers). All. Gasperini

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi (Padova)

Note: Ammoniti: Rincon, Bremer (T); Demiral, Musso (A). Angoli: 5-1 per il Torino. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Subito in vantaggio l’Atalanta. Ilicic serve Muriel e mancino che batte Milinkovic-Savic. Reagisce il Torino con Sanabria, ma Musso si fa trovare attento. L’argentino ancora una volta protagonista su Sanabria e su Ola Aina. Nel mezzo Pessina decisivo sulla linea sul colpo di testa di Bremer.

Nella ripresa i ritmi sono molto più bassi e non succede nulla fino alla fiammata di Belotti. Conclusione e palla in rete grazie anche alla deviazione di Maehle. Ancora il Torino pericoloso con Verdi, ma all’ultimo minuto passa l’Atalanta. Rodriguez salva di testa, Pasalic recupera la sfera e serve Piccoli. L’attaccante è freddo davanti a Milinkovic e regala tre punti all’Atalanta.

Serie A, Inter-Genoa 4-0: poker nerazzurro

Inter-Genoa 4-0

Marcatori: 6′ Skriniar, 15′ Calhanoglu, 74′ Vidal, 88′ Dzeko

Inter (3-5-1-1): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Darmian (84′ Dumfries), Barella (77′ Vecino), Brozovic, Calhanoglu (77′ Satriano), Perisic (69′ Dimarco); Sensi (69′ Vidal); Dzeko. All. Inzaghi S.

Genoa (3-4-1-2): Sirigu; Vanheusden, Biraschi (46′ Serpe), Criscito; Sturaro (70′ Melegoni), Rovella, Badelj, Cambiaso (46′ Sabelli); Hernani (46′ Bianchi); Pandev, Kallon (55′ Favilli). All. Ballardini

Arbitro: Sig. Valerio Marini di Roma 1

Note: Ammoniti: Vecino (I); Criscito, Sturaro (G). Angoli: 8-2 per l’Inter. Recupero: 3′ p.t.; 4′ s.t.

Alla prima vera occasione l’Inter trova il vantaggio. Colpo di testa perfetto di Skriniar sugli sviluppi di un corner e Sirigu immobile. Continua il dominio nerazzurro. Prima Sirigu risponde presente e poco dopo deve alzare bandiera bianca al destro di Calhanoglu. Non si fermano gli uomini di Inzaghi e la traversa non permette a Dzeko di firmare il primo gol in nerazzurro. Nel finale di tempo una occasione per Kallon, il giovane attaccante non inquadra la porta da buona posizione.

Nella ripresa la prima occasione è per il Genoa. Kallon impegna Handanovic. Portiere nerazzurro attento su Sabelli. Il match con il passare dei minuti si abbassa e l’Inter ci prova di testa di Dzeko, ma Sirigu ha risposto presente. Il terzo gol viene realizzato da Vidal dopo la parata di Sirigu su Dzeko. Il poker viene firmato dal bosniaco con un colpo di testa. Iniziano bene gli uomini di Inzaghi che battono 4-0 il Genoa.

Serie A, Hellas Verona-Sassuolo 2-3: colpo neroverde

Hellas Verona-Sassuolo 2-3

Marcatori: 32′ Raspadori (S), 51′ Djuricic (S), 71′ rig. Zaccagni (V), 77′ Traoré H. (S), 90′ Zaccagni (V)

Hellas Verona (3-4-2-1): Pandur; Gunter, Ceccherini (55′ Di Carmine), Dawidowicz; Casale (73′ Magnani), Miguel Veloso, Hongla (55′ Tameze), Lazovic; Barak (73′ Ilic), Zaccagni; Kalinic (46′ Cancellieri). All. Di Francesco E.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches (90’+1 Ayhan), Ferrari G. M., Rogério; Frattesi (84′ Magnanelli), Lopez M.; Djuricic (84′ Defrel), Raspadori (67′ Traoré H.), Boga; Caputo (90’+1 Scamacca). All. Dionisi

Arbitro: Sig. Manuel Volpi di Arezzo

Note: Ammoniti: Di Carmine (V); Lopez M., Djuricic (S). Espulso: al 45’+1 Miguel Veloso (V) per doppia ammonizione. Angoli: 7-4 per l’Hellas Verona. Recupero: 3′ p.t.; 6′ s.t.

Match diventente al Bentagodi. E’ la squadra di casa a creare subito una prima chance con Barak, ma con il passare dei minuti cresce il Sassuolo e Pandur risponde presente su Caputo, Frattesi e Raspadori. Reagisce il Verona, ma la traversa nega la gioia della rete a Kalinic. Il match si sblocca al 32′. Djuricic serve Raspadori, rasoterra vincente del giocatore neroverde. Si complica la partita per i gialloblu dopo il rosso a Miguel Veloso per doppia ammonizione.

Nella ripresa il Sassuolo trova subito il raddoppio. Triangolo Djuricic-Caputo e Pandur battuto per la seconda volta. La squadra di Di Francesco la riapre nel finale. Fallo di Toljan su Zaccagni, dal dischetto si presenta lo stesso numero 10 che non sbaglia. Reagisce subito il Sassuolo e trova il tris con Traoré. Nel finale trova la gioia della rete Zaccagni per una doppietta che non serve a regalare punti al Verona.

TAG:
calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 21-08-2021


Serie A, Dazn parte tra le polemiche: problemi durante lo streaming, utenti scatenati sui social

Sampdoria-Milan, Pioli: “Più forti dello scorso anno. Giroud? Un grande professionista”. I convocati