Serie A, i risultati di sabato 28 agosto 2021. La Juventus perde in casa contro l’Empoli. Bene Lazio e Fiorentina, pari Atalanta.

ROMA – Serie A, il programma e i risultati di sabato 28 agosto 2021. Dopo i successi di Inter e Udinese, il campionato prosegue con la vittoria della Lazio contro lo Spezia e il pari tra Atalanta e Bologna. Nelle sfide serali la Juventus perde in casa con l’Empoli. 2-1 tra Fiorentina e Torino.

Serie A, i risultati di sabato 28 agosto

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 28 agosto 2021, sfide valide per la seconda giornata di campionato (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI E HIGHLIGHTS)

Atalanta-Bologna 0-0
Lazio-Spezia 6-1
Fiorentina-Torino 2-1
Juventus-Empoli 0-1

Notizia in aggiornamento

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Serie A, Juventus-Empoli 0-1: decide Mancuso

Juventus-Empoli 0-1

Marcatori: 20′ Mancuso

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado (82′ De Sciglio), de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur (66′ Locatelli M.), Danilo, Rabiot (55′ Bernardeschi); Chiesa (66′ Kulusevski), Dybala, McKennie (46′ Morata). All. Allegri

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Marchizza; Haas, Ricci S., Bandinelli (80′ Zurkowski); Bajrami (70′ Stulac); Cutrone (80′ Henderson L.), Mancuso (72′ Pinamonti). All. Andreazzoli

Arbitro: Sig. Davide Ghersini di Genova

Note: Ammoniti: Bernardeschi, Danilo (J); Stojanovic, Cutrone (E). Angoli: 8-9 per l’Empoli. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

La prima occasione è per la Juventus. Vicario risponde presente su Chiesa. Ancora il numero 22 pericoloso e il portiere dei toscani si supera. Alla prima vera occasione l’Empoli passa in vantaggio. Azione sulla sinistra e Mancuso da due passi non sbaglia. Prova a reagire la Juventus con Chiesa, attento Vicario. Dall’altra parte è Cutrone a mettere i brividi a Szczesny. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Si parte forte nella ripresa. Subito Vicario e Szczesny protagonisti. Non succede praticamente nulla fino al 90′ se non una conclusione di Locatelli che finisce fuori. Al triplice fischio lo Stadium fischia e l’Empoli esulta.

Serie A, Fiorentina-Torino 2-1: primo successo per i toscani

Fiorentina-Torino 2-1

Marcatori: 41′ Gonzalez N. (F), 69′ Vlahovic (F), 89′ Verdi (T)

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Bonaventura, Pulgar, Castrovilli (63′ Duncan); Callejon, Vlahovic, Gonzalez N. All. Italiano

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic V.; Izzo, Djidji (46′ Buongiorno), Rodriguz R.; Singo, Mandragora, Lukic, Ola Aina; Linetty (68′ Verdi), Sanabria (68′ Pjaca); Belotti. All. Juric

Arbitro: Sig. Maurizio Mariani di Aprilia

Note: Castrovilli, Milenkovic, Bonaventura, Vlahovic (F); Djidji, Mandragora, Buongiorno (T). Angoli: 3-3. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

Parte bene la Fiorentina che crea subito due pericoli con Gonzalez e Milenkovic. Il Torino prova a reagire con Singo, mira imprecisa. Il match si sblocca sul finire del primo tempo. Castrovilli serve Gonazalez che non sbaglia e segna il suo primo gol in Serie A. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa spinge la squadra di casa con Bonaventura che da due passi non inquadra la porta. Prova a reagire il Torino, ma la conclusione di Sanabria non inquadra la porta. Il raddoppio arriva al 69′. Sbaglia Verdi, Duncan serve Bonaventura. Cross per Vlahovic e palla in rete. Nel finale di tempo Verdi riesce ad accorciare sfruttando alla perfezione l’assist di Lukic. Non succede più nulla fino al triplice fischio: esulta Italiano.

Serie A, Atalanta-Bologna 0-0: reti bianche a Bergamo

Atalanta-Bologna 0-0

Marcatori:

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi, Palomino, Djimsiti; Maehle (85′ Zappacosta), Pasalic (73′ Miranchuk), Freuler, Gosens; Ilicic (85′ Lammers), Malinovskyi (63′ Pessina); Muriel (73′ Piccoli). All. Gasperini

Bologna (4-3-3): Skorupski; De Silvestri, Medel, Bonifazi, Hyckey (80′ Tomiyasu); Dominguez N., Michael (59′ Vignato), Svanberg; Orsolini (70′ Skov Olsen), Arnautovic, Sansone N. (80′ Soumaoro) All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Daniele Orsato di Schio

Note: Ammoniti: Gosens, Palomino (A); Medel, Sansone N., Arnautovic, Svanberg (B). Angoli: 5-5. Recupero: 2′ p.t.; 6′ s.t.

La prima occasione è per il Bologna. Orsolini da due passi, però, non inquadra la porta difesa da Musso. Immediata la reazione dell’Atalanta, ma Ilicic da buona posizione è impreciso. Ancora squadra di casa pericolosa, Skorupski attento su Gosens. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa le occasioni latitano. La squadra di Gasperini prova a fare la partita, ma il Bologna si difende con ordine. Un punto che serve più agli ospiti che ai padroni di casa.

Serie A, Lazio-Spezia 6-1: dilaga la squadra di Sarri

Lazio-Spezia 6-1

Marcatori: 4′ Verde (S), 5′ Immobile (L), 14′ Immobile (L), 45’+2 rig. Immobile (L), 47′ Felipe Anderson (L), 70′ Hysaj (L), 85′ Luis Alberto (L)

Lazio (4-3-3): Reina; Lazzari M. (24′ Marusic), Patric, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic S. (71′ Cataldi), Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson (82′ Luis Alberto)), Immobile (81′ Muriqi), Pedro (72′ Raul Moro) . All. Sarri

Spezia (3-4-3): Zoet; Vignali (80′ Antiste), Erlic, Nikolaou; Amian, Maggiore (72′ Sala J.), Bastoni S., Ferrer; Verde (60′ Hristov), Colley E. (60′ Mraz), Gyasi. All. Thiago Motta

Arbitro: Sig. Federico Dionisi de L’Aquila

Note: al 45’+1 Zoet (S) para un rigore a Immobile (L). Ammoniti: Erlic, Gyasi (S). Espulso: al 54′ Amian (S) per fallo da ultimo uomo. Angoli: 4-2 per la Lazio. Recupero: 3′ p.t.; 0′ s.t.

Subito partenza sprint all’Olimpico. Reina si oppone a Gyasi, ma Verde è il più lesto a mettere la palla in rete. Immediato il pareggio della Lazio. Pedro per Immobile e tocco morbido a scavalcare Zoet per 1-1. Non si ferma la squadra di Sarri che al 15′ trova il raddoppio sempre con Immobile su assist di Luis Alberto. La squadra di Sarri continua ad essere protagonista della sfida e Zoet si salva su Pedro in due occasioni. Ma sul finale arriva il tris biancoceleste. E’ Immobile a realizzare il 3-1 dopo aver sbagliato un calcio di rigore.

Dilaga la squadra di casa. Con un sombrero Felipe Anderson supera il portiere avversario e batte il portiere avversario. La partita per i liguri si complica dopo il rosso ad Amian. Non si ferma la squadra di casa, con Hysaj che realizza il quinto gol. C’è gioia anche per Luis Alberto nel finale della gara. Non succede più nulla. Vince la squadra di Sarri.

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 28-08-2021


Champions League, il calendario: ecco tutte le date e gli orari

Il giornalista Fabrizio Nonis e il figlio aggrediti da ultrà del Verona dopo Hellas-Inter