Serie A, i risultati della 36^ giornata: Napoli fermato dal Torino, pari anche tra Lazio e Atalanta

I risultati della 36^ giornata del campionato di Serie A 2017/2018.

La 36^ giornata del campionato di Serie A regala lo scudetto alla Juventus. Manca l’aritmetica ufficiale, perché gli azzurri potrebbero ancora raggiungere i bianconeri a quota 93, ma con una differenza reti largamente favorevole ai bianconeri, e due gare sulla carta abbordabili, ormai la sentenza è scritta.

Termina dunque definitivamente con il pari casalingo con il Toro il sogno del Napoli di Sarri, sfiancato dall’impresa dello Stadium, dai fatti di San Siro tra Inter e Juve, e dalla conseguente debacle di Firenze. Ma gli azzurri escono tra gli applausi del San Paolo, deluso ma orgoglioso di quanto fatto in un campionato che, comunque, rimarrà nella storia azzurra.

Le cose più interessanti accadono nella lotta per l’Europa e per la salvezza. Da segnalare il riavvicinamento dell’Inter al quarto posto, mentre per la permanenza in Serie A è bagarre tra Spal, Crotone, Chievo e Udinese e Cagliari.

Serie A, risultati 36^ giornata

Pareggio doloroso (ma forse nemmeno troppo) del Napoli al San Paolo con il Torino. Gli uomini di Sarri, scarichi dopo le vicissitudini delle ultime giornate, passano due volte in vantaggio ma si lasciano rimontare in entrambe le occasioni. Ad aprire le marcature è Mertens, bravo a sfruttare un errore marchiano di Burdisso. Ad inizio ripresa trova il pari Baselli con una conclusione deviata da Chiriches. Ritrova il vantaggio il Napoli con il bolide dal limite dell’area del neoentrato Hamsik. Risponde però De Silvestri con un bel colpo di testa su una diagonale trovata da Ljajic.

Un punto ciascuno anche per Lazio e Atalanta, forse nella gara più attesa del pomeriggio. Succede tutto a inizio gara: passa dopo due minuti la Dea con Barrow; Gomez sfiora il pari, fermato dal palo; a metà primo tempo Luis Alberto inventa e Caicedo insacca da pochi passi. Passo falso dunque per i biancocelesti, che permettono all’Inter di riportarsi a due lunghezze grazie al successo di Udine.

Gara folle a Marassi tra il Genoa già salvo e la Fiorentina in cerca d’Europa. Apre i giochi per la Viola Benassi. A inizio ripresa è però uno-due rossoblù: prima pareggia Giuseppe Rossi su assist di Bessa; poi il neoentrato Lapadula regala il vantaggio alla squadra di Gasperini. Di nervi reagisce la Fiorentina, spinta anche dall’espulsione di Pandev. Così prima Eysseric poi Dabo ribaltano completamente la situazione, ridando speranze alle ambizioni di Pioli.

In chiave salvezza è fondamentale la vittoria del Chievo Verona nello scontro diretto col Crotone, alla prima di D’Anna in panchina. Decidono le reti di Birsa a inizio gara e di Stepinsky nel finale. Con questo successo i clivensi agganciano proprio i calabresi e l’Udinese a quota 34, a due turni dal termine del campionato. Inutile nel finale la rete del 2-1 di Tumminello.

Vittoria importantissima anche per la Spal, che a Ferrara batte il già retrocesso Benevento per 2-0 (Paloschi e Antenucci a segno) e si porta a quota 35, superando il treno composto da Crotone, Chievo e Udinese

ultimo aggiornamento: 06-05-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X