Altro che mentalità, Gennaro Gattuso è il primo a temere i big match. Ieri il tecnico ha scelto di non giocare il derby, pensando solo a difendere. Una scelta tattica inammissibile.

Personalità, mentalità, coraggio. Quante volte abbiamo sentito Gennaro Gattuso pronunciare queste parole. Quante volte lo abbiamo visto strigliare i suoi, invitandoli a tirare fuori gli attributi. Perché un giocatore “da Milan” non può avere paura, non può vivacchiare.

Tutto giusto. Poi, però, arriva il derby e… Gattuso si scioglie. “Nessun timore”, aveva dichiarato alla vigilia, salvo poi tornare sui suoi passi. Tutti dietro la linea della palla, Higuain compreso, e che Dio ce la mandi buona.

E no, questo è davvero inaccettabile. Perché vanno bene gli errori individuali e la sconfitta al 92esimo, ma l’atteggiamento remissivo, quello no. Il Milan, a conti fatti, ha scelto di “non giocare” il big match con l’Inter, badando solo a non prenderle.

Lucas Biglia
fonte foto https://twitter.com/acmilan

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Serie A, Inter-Milan 1-0: Icardi gela i rossoneri al fotofinish

Insomma, Gennaro Gattuso ha avuto paura della fisicità dell’Inter, ha lasciato a Milanello (in sala conferenze) il coraggio, ha provincializzato la sua squadra. E lo ha fatto in mondovisione, davanti ai proprio tifosi, a San Siro, nel derby.

Altro che 4-3-3: il modulo rossonero somigliava più a un 4-1-4-1, spesso a un 4-5-1, con le due linee schiacciate e gli esterni più vicini ai terzini che all’unica punta, quel Gonzalo Higuain lasciato solo al suo destino fin dal pronti-via.

Gennaro Gattuso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Gennaro Gattuso preso di mira sui social

Come può una squadra giovane forgiare la propria personalità difendendo, arretrando, annaspando? Come può un gruppo di ragazzi talentuosi maturare e crescere affrontando un derby in questo modo? Il Milan gioca bene, ok, ma contro chi? Perché quando il livello si alza, vengono fuori i limiti non soltanto della rosa ma anche dell’allenatore.

Il Diavolo ha dato il peggio di se in tutte le sue componenti. Una serata da dimenticare e alla svelta. Ora il compitino non basta più, così come i teatrini pre e post-gara e le conferenze stampa da scompisciarsi: ora anche Gattuso deve cambiare marcia.

Ecco le immagini di Inter-Milan 1-0 con gol nel finale di Maurito Icardi:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 22-10-2018


Roma-CSKA Mosca, la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco e i convocati

Milan, ora Calhanoglu è un problema