La Juventus non si ferma e liquida la “pratica” Genoa senza grandi problemi. Ancora a segno Paulo Dybala

E’ una Juventus “affamata” quella che oggi allo Stadium ha superato con un perentorio 4-0 il Genoa di Ivan Juric portandosi a +11 sulla Roma – impegnata domani a Pescara – e vede lo scudetto sempre più vicino.

Due reti in due minuti e il Genoa va ko

Parte bene il Genoa che ci prova con Simeone ma la sua conclusione termina abbondantemente a lato. Lo squillo degli ospiti svegliano la Juventus che prima va vicina alla rete con Higuain e Dybala e poi sblocca il match grazie all’autogol di Munoz che trafigge Lamanna dopo un controllo non perfetto di Marchisio. Passano due minuti e si accende il numero 21 bianconero: splendido scambio con Khedira e sinistro chirurgico dove il portiere avversario non può arrivarci. Il doppio vantaggio fa calare il forcing bianconero con il Genoa che arriva due volte dalle parti di Neto con Simeone e Ntcham ma il brasiliano non è mai chiamato in causa. Nel finale di primo tempo prima ci prova Higuain, Lamanna si distende e manda in angolo, dopo Mandzukic firma il tris con una bellissima rete: piatto destro di prima intenzione che s’infila sul secondo palo.

Bonucci firma il poker, i legni salvano il Genoa

Nella ripresa la Juventus controlla il match viste anche le fatiche di Barcellona ma nonostante questa va due volte in rete con Bonucci: la prima viene annullata per un fallo dubbio in area di rigore, la seconda invece è un capolavoro del difensore che da vero bomber insacca con una conclusione magistrale dai 25 metri. Il poker non ferma la squadra di Allegri che va vicina alla rete per ben altre quattro volte ma le conclusioni di Marchisio, Higuain, Asamoah e Sturaro vengono fermate dai legni. Nel mezzo prova a farsi vedere in avanti anche il Genoa ma Simeone e Ntcham non inquadrano la porta.

Il tabellino del match

Juventus-Genoa 4-0

Juventus (4-4-2): Neto; Barzagli, Bonucci, Benatia, Asamoah; Lichtsteiner, Marchisio (86′ Mandragora), Khedira (69′ Rincon), Mandzukic (82′ Sturaro); Dybala, Higuain. All. Allegri

Genoa (3-4-3): Lamanna; Munoz, Burdisso (67′ Biraghi), Gentiletti; Lazovic (87′ Hiljemark), Veloso, Cataldi, Laxalt (48′ Beghetto); Ntcham, Simeone, Palladino. All. Juric

Arbitro: Sig. Eugenio Calvarese (Teramo)

Marcatori: 17′ aut. Munoz, 19′ Dybala, 41′ Mandzukic, 64′ Bonucci

Ammoniti: Burdisso (G)

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Genoa Juventus Juventus-Genoa primo piano Serie A

ultimo aggiornamento: 23-04-2017


Milan-Empoli, le dichiarazioni del post partita

Liga, Real Madrid – Barcellona 2-3: Messi nel finale riapre il campionato