Serie A, Napoli-Inter 0-0: i nerazzurri fermano la striscia partenopea

Al San Paolo partita ricca di emozioni ma povera di reti, ‘decisa’ dalla solidità difensiva della squadra di Spalletti.

chiudi

Caricamento Player...

Dopo otto vittorie consecutive il Napoli di Sarri viene per la prima volta fermata sul pari in questa stagione da un’Inter tremendamente pratica. Al San Paolo la squadra di Sarri non riesce a trovare la rete, sbattendo sulla retroguardia nerazzurra e su una serata poco ispirata dei propri aguzzini. A sorridere è soprattutto la Juventus (senza dimenticare Lazio e Roma), che domani a Udine avrà l’opportunità di accorciare su partenopei e nerazzurri. Ma anche l’Inter può essere più che soddisfatta: la gara del San Paolo certifica le ambizioni del team spallettiano di puntare allo scudetto. Almeno fino a prova contraria.

La trappola di Spalletti imbriglia Sarri

Zero a zero ma non certo senza emozioni. Al San Paolo il Napoli, reduce dalla sconfitta di Manchester, brilla e mostra ritmi altissimi specialmente nel primo tempo. In più occasioni gli azzurri riescono a creare pericoli, senza riuscire a superare un Handanovic in grande serata, assolutamente miracoloso su un doppio intervento alla mezz’ora. L’unico pericolo interista viene sul finale da un tiro di Borja Valero in area napoletana, parato con sicurezza da Reina. Nella ripresa la banda di Sarri, complice la naturale stanchezza, lascia maggiori spazi alle ripartenze di Spalletti e i suoi, senza tuttavia rischiare eccessivamente. Il Napoli ci prova con tutte le proprie forze, mettendo dentro anche la gioventù e la verve di Zielinski e Ounas, ma finisce ancora una volta nello sbattere in una retroguardia nerazzurra in grande serata (su tutti Skriniar). Nel finale miracolo di Handanovic su una conlcusione di Mertens sporcata da Miranda. Finisce così, con uno zero a zero che può dare fiducia all’Inter ma che non tarpa le ali a un Napoli atteso ancora da un tour de force straordinario nella prossima settimana. Ma intanto il trittico Roma-City-Inter è ormai alle spalle. Una notizia positiva per Sarri e i suoi.