Serie A, i risultati di sabato 10 aprile. Il Milan consolida il piazzamento Champions. Bene Torino e Spezia.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 10 aprile. La giornata si apre con il successo in rimonta dello Spezia sul Crotone. Vittoria in trasferta per il Milan: 3-1 sul campo del Parma. Nell’anticipo serale risultato fondamentale del Torin che batte 1-0 l’Udinese.

Serie A, i risultati di sabato 10 aprile

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 10 aprile, sfide valide per la trentesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Spezia-Crotone 3-2
Parma-Milan 1-3
Udinese-Torino 0-1

Pallone Serie A
Pallone Serie A

Serie A, Udinese-Torino 0-1: decide un rigore di Belotti

Udinese-Torino 0-1

Marcatori: 61′ rig. Belotti (T)

Udinese (3-5-1-1): Musso; Rodrigo Becao, Bonifazi, Samir (76′ Ouwejan); Molina N., de Paul, Walace, Arslan (66′ Forestieri), Stryger Larsen (86′ Nestorovski); Pereyra R., Llorente (65′ Okaka). All. Gotti

Torino (3-4-1-2): Milinkovic-Savic V.; Izzo, Bremer, Buongiorno; Vojvoda, Rincon (65′ Lukic), Mandragora, Ansaldi; Verdi (84′ Linetty); Sanabria (64′ Zaza), Belotti. All. Nicola

Arbitro: Sig. Paolo Valeri di Roma 1

Note: Ammoniti: Mandragora, Buongiorno, Zaza (T). Angoli: 5-4 per l’Udinese. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

La prima occasione è del Torino, ma Sanabria non inquadra la porta. Ancora granata pericolosi con Rincon prima di una reazione dell’Udinese Molina da due passi non inquadra la porta sguarnita. Poco dopo ci provano de Paul e Llorente, ma il punteggio non cambia.

Nella ripresa il Torino riprende ad attaccare. Ci prova subito Verdi, palla di poco fuori. La partita si sblocca al 61′. Arslan travolge Belotti in area di rigore. Dal dischetto il Gallo non sbaglia. Nei minuti finali della sfida non succede nulla. Una vittoria fondamentale in chiave salvezza per il Torino.

Serie A, Parma-Milan 1-3: rossoneri corsari al Tardini

Parma-Milan 1-3

Marcatori: 8′ Rebic (M), 43′ Kessié (M), 66′ Gagliolo (P), 90’+4 Leao (M)

Parma (4-3-3): Sepe; Conti A. (84′ Traore C.), Bani, Gagliolo, Pezzella Giu. (74′ Busi); Kucka, Kurtic, Hernani (61′ Grassi); Man, Pellè, Gervinho (46′ Cornelius). All. D’Aversa

Milan (4-2-3-1): Donnarumma G.; Kalulu (77′ Gabbia), Kjaer, Tomori, Hernandez T.; Kessié, Bennacer (71′ Meité); Saelemaekers (72′ Dalot), Calhanoglu (77′ Krunic), Rebic (84′ Leao); Ibrahimovic. All. Pioli

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Bani, Pezzella Giu., Gagliolo, Kucka (P); Calhanoglu, Hernandez T., Kessie (M). Espulso: al 60′ Ibrahimovic (M) per proteste. Angoli: 7-3 per il Parma. Reucpero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

La prima conclusione è di Kessié, palla alta dopo il tocco di Sepe. Il match si sblocca dopo 8 minuti. Ibrahimovic serve Rebic, l’ex Fiorentina con il destro batte Sepe. Non succede praticamente nulla fino al 43′ quando Kessié raddoppia su assist di Hernandez.

Nella ripresa la prima chance è di Ibrahimovic, attento Sepe. Dall’altra parte Donnarumma salva su Conti e Pellè e poi Kucka non inquadra la porta. Al 60′ i rossoneri rimangono in dieci per il rosso per proteste a Ibrahimovic. In inferiorità numerica il Parma la riapre. Sponda di Pellè e tap-in vincente di Gagliolo. La squadra di casa spinge per cercare il pareggio, ma il Milan in contropiede chiude i giochi. Dalot ruba palla a Traoré, il portoghese serve Leao. Per l’attaccante è un gioco da ragazzi battere Sepe. Una vittoria fondamentale per il Milan in chiave secondo posto.

Serie A, Spezia-Crotone 3-2: decide Erlic

Spezia-Crotone 3-2

Marcatori: 41′ Djidji (C), 63′ Verde (S), 78′ Simy (C), 89′ Maggiore (S), 90’+2 Erlic (S)

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer (70′ Vignali), Erlic, Ismajli, Marchizza; Maggiore, Ricci M. (46′ Sena), Pobega (84′ Galabinov); Verde (69′ Agudelo), Nzola, Gyasi (46′ Farias). All. Italiano

Crotone (3-5-2): Cordaz; Djidji, Golemic, Luperto; Molina S. (69′ Zanellato), Messias, Petriccione, Benali (39′ Magallan), Reca; Ounas (81′ Di Carmine), Simy. All. Cosmi

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Seregno

Note: Ammoniti: Ismajli (S); Reca (C). Angoli: 3-4. Recupero: 3′ p.t.; 3′ s.t.

La prima occasione è per il Crotone. Benali, scattato sul filo del fuorigioco, si è fatto ipnotizzare da Provedel. Ancora pitagorici pericolosi con Ounas, colpo di testa debole dell’ex Napoli. Il match si sblocca al 41′. Djidji controlla con il petto e poi con il destro batte Provedel. Prima dell’intervallo arriva la prima chance per lo Spezia, conclusione alta di Pobega.

Nella ripresa lo Spezia al primo vero tiro in porta trova il pareggio. Verde approfitta del colpo di testa di Marchizza per realizzare l’1-1. I calabresi si riportano avanti pochi minuti dopo. Azione sull’asse Ounas-Zanellato, Simy da due passi non sbaglia. Poco dopo è Luperto ad avere una occasione per il tris, ma Provedel salva in qualche modo. Nel finale lo Spezia trova il pareggio. Maggiore, ben servito da Erlic, non sbaglia. La rimonta viene completata in pieno recupero da un colpo di testa vincente di Erlic. Una vittoria fondamentale in chiave salvezza per i liguri, calabresi sempre più vicini alla retrocessione.

TAG:
calcio news milan

ultimo aggiornamento: 10-04-2021


Coronavirus, la moglie di Simone Inzaghi ricoverata allo ‘Spallanzani’

Cosa ha detto Ibrahimovic all’arbitro Maresca?