Serie A, i risultati giovedì 13 maggio. Il Crotone batte 2-1 il Verona e ritrova il successo.

ROMA – Serie A, i risultati di giovedì 13 maggio. Nell’ultima sfida della trentaseiesima giornata il Crotone ha battuto 2-1 il Verona e ha ritrovato il successo dopo due giornate.

Serie A, i risultati di giovedì 13 maggio

Di seguito il risultati di Serie A di giovedì 13 maggio, sfide valide per la trentaseiesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI, TABELLINI e HIGHLIGHTS)

Crotone-Hellas Verona 2-1

Pallone Serie A
Pallone Serie A

Serie A, Crotone-Hellas Verona LIVE

Crotone-Hellas Verona 2-1

Marcatori: 2′ Ounas (C), 75′ Messias (C), 87′ aut. Molina S. (C)

Il Crotone trova il vantaggio alla prima vera conclusione in porta. Simy dalla sinistra trova Ounas, mancino strozzato a Pandur battuto. Con il passare dei minuti cresce il Verona ma è il croato a creare i brividi dalle parti di Pandur. Il portiere degli scaligeri risponde presente sulla conclusione del solito Ounas. Poco dopo Cigarini ci prova dalla distanza ma la mira questa volta è imprecisa. Nel finale di tempo cresce la squadra di Juric. Ci prova di testa Dawidowicz, Cordaz risponde presente. Al duplice fischio del signor Massimi il Crotone va a riposo sul risultato di 1-0.

Nella ripresa è il Verona a fare la partita. Il Crotone fatica a ripartire ma si difende con molta attenzione. Cordaz non rischia mai nulla e il raddoppio dei calabresi arriva in contropiede al 75′. La squadra di Juric si sbilancia e il Crotone colpisce in contropiede. Cigarini trova sulla sinistra Ounas. L’ex Napoli entra in area e trova subito Messias. Per il brasiliano è un gioco da ragazzi battere Pandur. Gli scaligeri la riaprono nel finale. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Molina la manda nella propria porta. Negli ultimi minuti il match si innervosisce e non succede nulla se non un rosso a Juric per proteste. Il Crotone vince e abbandona l’ultimo posto in classifica.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 13-05-2021


Inter, Zhang chiede ai tesserati di rinunciare a due mensilità: no dei giocatori

Gli atleti più pagati al mondo nel 2020