Serie A, i risultati di domenica 24 gennaio 2021. Il Napoli perde a Verona. Vincono Lazio e Juventus.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 24 gennaio. Nella prima sfida di giornata la Juventus supera 2-0 il Bologna. Nelle partite delle 15 vittorie di Napoli e Genoa contro Verona e Cagliari.

Successo in rimonta della Lazio in casa contro il Sassuolo. 2-0 della Sampdoria in casa del Parma.

Serie A, i risultati di domenica 24 gennaio

Di seguito i risultati di Serie A di domenica 24 gennaio, sfide valide per la diciannovesima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Juventus-Bologna 2-0
Genoa-Cagliari 1-0
Verona-Napoli 3-1
Lazio-Sassuolo 2-1
Parma-Sampdoria 0-2

Serie A
Serie A

Serie A, Parma-Sampdoria 0-2: decidono Yoshida e Keita

Parma-Sampdoria 0-2

Marcatori: 25′ Yoshida, 34′ Keita B.

Parma (4-3-3): Sepe; Conti A., Iacoponi, Gagliolo, Pezzella Giu. (86′ Ricci G.); Grassi (65′ Brugman), Hernani (46′ Karamoh; 80′ Mihaila), Kurtic; Kucka, Cornelius, Gervinho. All. D’Aversa

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley O., Augello; Candreva (82′ Jankto), Adrien Silva (82′ Ekdal), Thorsby, Ramirez G. (70′ Verre); Keita B. (58′ Damsgaard), Quagliarella (70′ Torregrossa). All. Ranieri

Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello di Pinerolo

Note: Ammoniti: Kucka (P); Keita B. (S). Angoli: 5-5. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Buona la partenza del Parma. La squadra di D’Aversa va vicina al vantaggio prima con Kucka, salva Colley sulla linea, e poi con Gervinho, Audero para con l’aiuto del palo. Al 25′, a sorpresa, la Sampdoria trova il vantaggio. Yoshida sfrutta un rimpallo in area di rigore per sbloccare il match. Dopo il gol non reagisce il Parma e ne approfitta la Sampdoria. Errore in disimpegno di Hernani, Ramirez serve Keita e palla in rete. Il match si accende nel finale di tempo. Keita ci prova, palla alta. Prima del duplice fischio ci prova Kucka in due occasioni. Prima Audero ci mette le mani, poi la traversa salva la Sampdoria.

Nella ripresa continua a fare la partita il Parma. Gervinho e Grassi ci provano subito, ma il punteggio non cambia. Reagisce la Sampdoria, Sepe si salva in qualche modo su Damsgaard. Dall’altra parte è Kucka a creare pericoli dalle parti di Audero. Negli ultimi minuti non è successo nulla di importante. Una vittoria fondamentale per la Sampdoria che avvicina la zona Europa.

Serie A, Lazio-Sassuolo 2-1: Milinkovic e Immobile ribaltano Caputo

Lazio-Sassuolo 2-1

Marcatori: 6′ Caputo (S), 25′ Milinkovic-Savic S. (L), 71′ Immobile (L)

Lazio (3-5-2): Reina; Patric (67′ Parolo), Acerbi, Radu; Lazzari M. (75′ Lulic), Milinkovic-Savic S., Lucas Leiva (75′ Escalante), Akpa Akpro, Marusic; Correa (67′ Caicedo), Immobile (86′ Caicedo). All. Inzaghi S.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur (90’+1 Raspadori), Ferrari G. M., Marlon, Rogério; Locatelli M., Obiang (76′ Lopez M.); Defrel (46′ Haraslin), Djuricic, Traoré H. (76′ Boga); Caputo. All. De Zerbi

Arbitro: Sig. Antonio Giua di Olbia

Note: Ammoniti: Patric, Lucas Leiva (L); Marlon, Obiang, Ferrari G. M. (S). Angoli: 9-6 per la Lazio. Recupero: 1′ p.t.; 3′ s.t.

Al primo vero tiro in porta il Sassuolo si porta in vantaggio. Djuricic trova Caputo che controlla e batte Reina. Dopo il gol è la Lazio a spingere sull’acceleratore. L’occasione più ghiotta sul piede di Correa, palla fuori. Dall’angolo stacco di testa imperioso di Milinkovic-Savic e palla in rete.

Nella ripresa non succede nulla fino al 71′. Marusic dalla sinistra per Immobile che con il mancino batte Consigli. L’ultima occasione è per i biancocelesti. Consigli salva su Muriqi ed Escalante. Al triplice fischio esulta la Lazio che avvicina il quarto posto.

Serie A, Verona-Napoli 3-1: gli scaligeri vincono in rimonta

Verona-Napoli 3-1

Marcatori: 1′ Lozano (N), 34′ Dimarco (V), 62′ Barak (V), 79′ Zaccagni (V)

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Gunter (76′ Lovato), Dimarco (56′ Magnani); Faraoni, Tameze, Ilic, Lazovic; Barak, Zaccagni (83′ Bessa); Kalinic (56′ Di Carmine). All. Juric

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Hysaj; Demme (65′ Politano), Bakayoko (82′ Lobotka); Lozano, Zielinski (82′ Elmas), Insigne L. (59′ Mertens); Petagna (65′ Osimhen). All. Gattuso

Arbitro: Sig. Michael Fabbri di Ravenna

Note: Ammoniti: Magnani, Zaccagni (V); Demme, Di Lorenzo, Koulibaly (N). Angoli: 3-3. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Pronti, via e il Napoli trova il vantaggio dopo 10″. Lancio di Demme, errore di Dimarco e Lozano davanti a Silvestri non sbaglia. Ancora Napoli pericoloso poco dopo con Demme, Silvestri si salva in qualche modo. Il pareggio arriva al 34′. Cross di Faraoni e Dimarco tutto solo riscatta l’errore di inizio partita. La palla del 2-1 per i padroni di casa capita a Lazovic, attento Meret. L’ultima occasione è per Lozano, mira imprecisa.

Nella ripresa il Verona al primo tiro in porta trova il gol. Zaccagni inventa e Barak davanti a Meret non sbaglia. Il Napoli si getta in avanti per cercare il pareggio. Errore di Mertens, Meret salva su Di Carmine ma non può fare nulla sul colpo di testa di Zaccagni. L’ultima occasione del match capita a Politano, mira imprecisa. Una vittoria che permette al Verona di avvicinare la zona Europa.

Serie A, Genoa-Cagliari 1-0: decide Destro

Genoa-Cagliari 1-0

Marcatori: 10′ Destro

Genoa (3-5-2): Perin; Masiello A., Radovanovic, Criscito; Zappacosta, Strootman (63′ Behrami), Badelj, Zajc (77′ Melegoni), Czyborra (56′ Onguéné); Destro (62′ Pandev), Shomurodov (77′ Pjaca). All. Ballardini

Cagliari (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Godin, Ceppitelli, Lykogiannis; Nandez, Marin, Duncan (70′ Sottil); Joao Pedro, Nainggolan; Simeone (70′ Cerri). All. Di Francesco E.

Arbitro: Sig. Marco Di Bello di Brindisi

Note: Ammoniti: Destro (G); Nandez, Zappa (C). Angoli: 4-7 per il Cagliari. Reucpero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

Buona la partenza del Genoa anche se la prima occasione è per il Cagliari. Godin non colpisce bene la palla. Il match si sblocca al 10′. Shomurodov serve Strootman, l’ex Roma trova Destro che trafigge Cragno. Dopo il vantaggio è dominio Cagliari. Perin salva su Joao Pedro e Simeone, Ceppitelli e Nainggolan, invece, non sono precisi. L’ultima chance è per il Genoa. Destro da due passi non inquadra la porta.

Nella ripresa è sempre il Cagliari a creare brividi dalle parti di Perin, ma il portiere non rischia quasi nulla. Nel finale di tempo è il Genoa a provarci con Zappacosta, attento Cragno. Le ultime due occasioni sono per Cerri, ma la mira è imprecisa. Una vittoria che permette al Genoa di salire a quota 18 in classifica. Di Francesco sempre più a rischio.

Serie A, Juventus-Bologna 2-0: i bianconeri ritrovano la vittoria

Juventus-Bologna 2-0

Marcatori: 15′ Arthur, 71′ McKennie

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci (78′ de Ligt), Chiellini, Danilo; McKennie (90’+2 Demiral), Bentancur, Arthur (78′ Rabiot), Bernardeschi (69′ Morata); Kulusevski (79′ Ramsey), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri (46′ Soumaoro), Tomiyasu, Danilo, Dijks; Schouten, Svanberg (64′ Dominguez N.); Orsolini, Soriano, Vignato (46′ Sansone N.); Barrow. All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Gianluca Rocchi di Firenze

Note: Ammoniti: Kulusevski, Chiellini, Arthur (J); Vignato, Dijks (B). Angoli 7-6 per la Juventus. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

Il match si sblocca alla prima vera occasione. Arthur riceve palla, l’ex Barcellona controlla e batte Skorupski con l’aiuto della deviazione di Schouten. Dopo il vantaggio, la Juventus ha una doppia chance con Bernardeschi (attento Skorupski) e Cuadrado (palla fuori). Il Bologna nel finale va vicino al pareggio con Soriano.

Nella ripresa è il Bologna a spingere sull’acceleratore. Szczesny si esalta sulle conclusioni di Orsolini e Barrow e sul tentativo di autorete di Cuadrado. E’ proprio il colombiano a impegnare poco dopo Skorupski. Portiere polacco protagonista su Morata prima del raddoppio firmato dal solito McKennie. Americano vicino al tris subito dopo. Dopo il raddoppio succede poco se non due conclusioni di Rabiot e Ronaldo che sono parate da Skorupski. Vincono i bianconeri che si portano a sette punti dalla vetta.

TAG:
calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 25-01-2021


Tragedia in Brasile, aereo del Palmas precipita: sei morti

Chelsea, esonerato Frank Lampard. Abramovich sceglie Tuchel