Serie A, i risultati di mercoledì 22 dicembre 2021. Vincono Inter e Milan. A sorpresa il Napoli perde in casa.

ROMA – Serie A, i risultati di mercoledì 22 dicembre 2021. Dopo il successo della Juventus e il pari dell’Atalanta, la diciannovesima giornata vede i successi di Milan e Inter contro Empoli e Torino. Bene anche la Lazio a Venezia e il Bologna sul campo del Sassuolo. Pari per Roma e Fiorentina, crolla il Napoli in casa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Empoli-Milan 2-4: rossoneri al secondo posto

Empoli-Milan 2-4

Marcatori: 12′ Kessié (M), 18′ Bajrami (E), 42′ Kessié (M), 63′ Florenzi (M), 69′ Hernandez (M), 84′ rig. Pinamonti (E)

Empoli (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic (46′ Marchizza), Romagnoli S., Luperto, Parisi; Zurkowski (68′ Bandinelli), Ricci S. (85′ Stulac), Henderson L. (85′ Asllani); Bajrami; Cutrone (68′ La Mantia), Pinamonti. All. Andreazzoli

Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (65′ Florenzi), Tomori, Romagnoli A., Hernandez T.; Bennacer (81′ Krunic), Tonali (65′ Bakayoko); Messias (81′ Brahim Diaz), Kessié, Saeleamekers; Giroud. All. Pioli

Arbitro: Sig. Marco Di Bello di Brindisi

Note: Ammoniti: Romagnoli S. (E); Tonali, Bennacer (M). Angoli: 7-3 per l’Empoli. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Il match si sblocca alla prima occasione. Kessié sfrutta alla perfezione un rimpallo in area di rigore per firmare l’1-0. Immediata la replica dell’Empoli. Bajrami raccoglie la respinta di Kessié e con il destro batte Maignan. Nel finale di tempo errore di Tomori, Maignan in qualche modo dice di no a Pinamonti. Nel finale di tempo il Milan si riporta avanti. Saelemaekers serve Kessié e il centrocampista beffa Vicario sotto le gambe. L’ultima chance è per gli ospiti, attento Vicario su Saelemaekers.

Franck Kessié
Kessie

Nella ripresa la prima chance è per Bajrami, la palla si stampa sulla traversa. Al 63′ il Milan prova a chiudere i conti. Florenzi direttamente su punizione beffa Vicario. Il poker arriva sei minuti dopo con Hernandez. La prova a riaprire nel finale l’Empoli. Bakayoko interviene con il braccio in area di rigore e Di Bello, dopo un consulto con il Var, fischia il tiro del dischetto. Dagli undici metri Pinamonti spiazza Maignan. L’ultima occasione è per il Milan, la conclusione di Romagnoli si stampa sulla traversa. Non c’è più tempo, i rossoneri ritrovano la vittoria.

Napoli-Spezia 0-1: la squadra di Spalletti cade in casa

Napoli-Spezia 0-1

Marcatori: 37′ aut. Juan Jesus

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui (86′ Ghoulam); Lobotka (79′ Elmas), Anguissa; Politano (87′ Demme), Zielinski (69′ Ounas), Insigne L.; Mertens (46′ Mertens). All. Spalletti

Spezia (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Maggiore, Kiwior, Bastoni S., Reca (90’+4 Colley O.); Agudelo, Manaj. All. Thiago Motta

Arbitro: Sig. Luca Massimi di Teramo

Note: Ammoniti: Mario Rui (N); Maggiore, Manaj, Kiwior (S). Angoli: 10-5 per il Napoli. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

La prima chance è per lo Spezia: Manaj di testa non inquadra la porta. Intorno alla mezz’ora la prima occasione per il Napoli, Politano colpisce solo l’esterno della rete. Ancora azzurri pericolosi, la conclusione di Mertens non inquadra la porta. Un po’ a sorpresa lo Spezia passa in vantaggio. Punizione di Bastoni e nel tentativo di intervenire Juan Jesus manda la palla nella propria porta. Non succede praticamente nulla fino all’intervallo.

LUCIANO SPALLETTI
LUCIANO SPALLETTI

Nella ripresa la prima chance è per lo Spezia. Amian da buona posizione non inquadra la porta. Poco dopo lo Spezia rischia. Errore in disimpegno ed Erlic è decisivo su Lozano. Ancora padroni di casa pericolosi, Provedel decisivo su Di Lorenzo. L’ultima chance è per Elmas, palla sulla traversa. Colpo dello Spezia al ‘San Paolo’.

Inter-Torino 1-0: decide Dumfries

Inter-Torino 1-0

Marcatori: 30′ Dumfries

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Dumfries (83′ D’Ambrosio), Vidal (82′ Sensi), Brozovic, Calhanoglu, Perisic (90′ Dimarco); Lautaro Martinez (69′ Sanchez A.), Dzeko All. Inzaghi S.

Torino (3-4-1-2): Milinkovic-Savic V.; Djidji, Bremer, Buongiorno (65′ Rodriguez R.); Singo (76′ Ansaldi), Pobega (66′ Mandragora), Lukic, Ola Aina; Pjaca, Brekalo (76′ Praet); Sanabria (59′ Sanabria). All. Juric

Arbitro: Sig. Marco Guida di Torre Annunziata

Note: Ammoniti: Calhanoglu (I). Angoli: 7-4 per l’Inter. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

La prima occasione è per il Torino. Il colpo di testa di Bremer, però, è troppo centrale per creare problemi ad Handanovic. Ancora granata pericolosi, la conclusione di Pjaca termina di poco fuori. Il match si sblocca al 30′. Azione sulla sinistra e piattone destro di Dumfries. Poco dopo chance per Lautaro, palla di poco di fuori. Non succede praticamente più nulla fino al duplice fischio.

Denzel Justus Dumfries
Denzel Justus Dumfries

Nella ripresa l’Inter controlla facilmente il match. Anzi nel finale rischia di raddoppiare con Sanchez, ma la conclusione si stampa sul palo esterno. L’Inter vince e continua la sua rincorsa allo Scudetto.

Roma-Sampdoria 1-1: Shomurodov apre, Gabbiadini chiude

Roma-Sampdoria 1-1

Marcatori: 71′ Shomurodov (R), 80′ Gabbiadini (S)

Roma (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Veretout (67′ El Shaarawy), Vina (67′ Shomurodov); Mkhitaryan; Zaniolo, Abraham (47′ Felix). All. Mourinho

Sampdoria (4-4-2): Falcone; Bereszynski (76′ Ciervo), Yoshida, Colley O., Augello; Candreva (89′ Depaoli), Ekdal (37′ Ferrari A.), Thorsby, Askildsen (89′ Yepes); Caputo (76′ Quagliarella), Gabbiadini. All. D’Aversa

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli di Trieste

Note: Ammoniti: Bereszynski, Askildsen (S). Angoli: 10-2 per la Roma. Recupero: 3′ p.t.; 5′ s.t.

Un primo tempo davvero privo di emozioni. La Roma ci ha provato con Abraham e Vina, ma Falcone non ha rischiato praticamente nulla.

Mourinho
Mourinho

Nella ripresa la prima chance è per la Sampdoria, la conclusione di Candreva si stampa sul palo. Prova a reagire la Roma, ma Falcone dice di no a Zaniolo e Felix. Il match si sblocca al 71′. Smalling recupera palla, Shomurodov dopo diversi rimpalli batte Falcone. Immediata la replica della Sampdoria. La conclusione di Quagliarella finisce sul palo, ma il più lesto sulla ribattuta è Gabbiadini e palla in rete.

Hellas Verona-Fiorentina 1-1: Castrovilli risponde a Lasagna

Hellas Verona-Fiorentina 1-1

Marcatori: 16′ Lasagna (V), 82′ Castrovilli (F)

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Faraoni, Casale, Sutalo; Tameze, Miguel Veloso (46′ Bessa), Ilic, Lazovic; Lasagna (81′ Hongla), Caprari (81′ Cancellieri); Simeone. All. Tudor

Fiorentina (4-3-3): Terracciano; Venuti (71′ Odriozola), Milenkovic, Martinez Quarta, Terzic; Bonaventura (46′ Castrovilli), Torreira, Duncan; Gonzalez N., Vlahovic, Sottil (63′ Saponara; 70′ Callejon). All. Italiano

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

Note: Ammoniti: Ilic, Caprari (V); Terzic (T). Angoli: 3-8 per la Fiorentina. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

La prima chance è per il Verona. La conclusione di Faraoni colpisce il palo a Terracciano battuto. Il match si sblocca al 16′. Caprari imbuca per Lasagna, l’ex Udinese sfrutta un posizionamento non perfetto di Terracciano per firmare l’1-0. Non succede più nulla fino all’intervallo.

Dusan Vlahovic Fiorentina
Dusan Vlahovic Fiorentina

Nella ripresa le occasioni latitano almeno fino all’82’ quando Castrovilli con un colpo di testa vincente firma l’1-1. Poco dopo Duncan ha la chance del 2-1, ma non la sfrutta. Al triplice fischio è pari tra Fiorentina e Verona.

Sassuolo-Bologna 0-3: colpo dei ragazzi di Mihajlovic

Sassuolo-Bologna 0-3

Marcatori: 36′ Orsolini, 43′ Hickey, 90’+4 Santander

Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur (46′ Toljan), Ayhan, Ferrari G. M., Rogerio (88′ Kyriakopoulos); Lopez M. (88′ Magnanelli), Frattesi; Berardi D., Traoré H. (63′ Defrel), Boga (46′ Raspadori); Scamacca. All. Dionisi

Bologna (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Bonifazi (80′ Binks); Skov Olsen (73′ De Silvestri), Dominguez N., Svanberg (61′ Vignato), Hickey; Orsolini (62′ Barrow), Soriano; Arnautovic (72′ Arnautovic). All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Michael Fabbri di Ravenna

Note: Ammoniti: Svanberg, Dominguez N., Santander (B). Angoli: 5-5. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

La prima chance è per il Sassuolo. Skorupski con la punta delle dita manda la palla sul palo sulla conclusione di Scamacca. Ci prova ancora il Sassuolo, attento il portiere del Bologna su Frattesi. Alla prima chance, però, gli ospiti trovano il vantaggio. Lancio in profondità per Orsolini, il numero 7 dei felsinei con il mancino batte Pegolo. Il raddoppio arriva al 42′. Skov Olsen trova Hickey e palla in rete. Non succede praticamente nulla fino all’intervallo.

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic

Nella ripresa la prima chance è sempre per il Bologna. Pegolo in qualche modo si oppone a Hickey. Prova a riaprire la partita il Bologna con il consueto mancino di Berardi, ma Skorupski con un grande intervento dice di no al capitano dei neroverdi. Nel finale il Sassuolo si espone al contropiede avversario, ma Pegolo si oppone a Barrow. In pieno recupero arriva anche la rete di Santander che chiude la sfida sullo 0-3.

Venezia-Lazio 1-3: vincono i ragazzi di Sarri

Venezia-Lazio 1-3

Marcatori: 3′ Pedro (L), 30′ Forte (V), 38′ Acerbi (L), 90’+5 Luis Alberto (L)

Venezia (4-3-3): Romero; Mazzocchi, Caldara, Ceccaroni, Ebuehi; Crnigoj (67′ Tessmann), Ampadu (75′ Sigurdsson), Vacca (54′ Busio); Aramu, Forte (75′ Johnsen), Kiyine (54′ Okereke). All. Zanetti P.

Lazio (4-3-3): Strakosha; Marusic, Luiz Felipe, Acerbi, Radu (74′ Lazzari M.); Milinkovic-Savic S., Cataldi (67′ Lucas Leiva), Basic (74′ Luis Alberto); Felipe Anderson (79′ Anderson A.), Pedro, Zaccagni. All. Sarri

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Ampadu, Caldara (V); Luiz Felipe, Pedro, Basic (L). Espulso: al 90’+1 Tessmann (V) per gioco pericoloso. Angoli: 4-4. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

Alla prima occasione la Lazio trova il vantaggio. Pedro si mette in proprio, supera diversi avversari e poi con il mancino beffa Romero sul primo palo. Il pareggio arriva al 30′. Cross di Aramu dalla destra e colpo di testa vincente di Francesco Forte. A fine primo tempo il risultato è di 1-1.

Pedro
Pedro

La Lazio si riporta subito in vantaggio nella ripresa. Corner di Cataldi e tocco con la spalla di Acerbi. La Lazio successivamente controlla con ordine il match. Da segnalare nel recupero il rosso diretto a Tessmann per un fallo su Luis Alberto. Con l’uomo in più Luis Alberto trova il gol per il definitivo 3-1.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Inter milan

ultimo aggiornamento: 22-12-2021


Cos’è la bancarotta fraudolenta e quali sono le pene previste

Emergenza Covid in Serie B, rinviate le partite del 26 e del 29 dicembre