Si entra nel vivo della terza giornata di Serie A 2021/22 con le sfide tra Sampdoria-Inter e Milan-Lazio a prendersi la scena ma anche Roma-Sassuolo e le partite valide per la salvezza.

Terza giornata di Serie A che entra nel vivo! Dopo gli anticipi di ieri, con le vittorie del Napoli sulla Juventus, della Fiorentina a Bergamo e del Venezia ad Empoli, è il turno di altre sfide con una certa importanza. Nel match delle 12.30 la Sampdoria ha fermato l’Inter di Simone Inzaghi negandogli di restare a punteggio pieno. Successo per il Genoa in rimonta in Sardegna mentre lo Spezia perde contro l’Udinese allo scadere: malissimo la Salernitana in trasferta a Torino. Il Milan invece festeggia il ritorno di Zlatan Ibrahimovic e torna a vincere contro la Lazio per 2-0 restando a punteggio pieno. L’ultimo posticipo domenicale di Serie A vede la Roma vincere con il Sassuolo per 2-1: domani Bologna-Verona concluderà il terzo turno di Serie A 2021/22.

Serie A, i risultati del 12 settembre

Sampdoria-Inter 2-2

Torino-Salernitana 4-0

Spezia-Udinese 0-0

Cagliari-Genoa 2-3

Milan-Lazio 2-0

Roma-Sassuolo 2-1

Le sfide salvezza del pomeriggio: equilibrio in Serie A! Attesa per i big match

Roma-Sassuolo 2-1: Mourinho raggiunge Napoli e Milan

Bryan Cristante e Stephan El Shaarawy trascinano la Roma a punteggio pieno! I giallorossi rispondono a Napoli e Milan battendo il Sassuolo per 2-1 dopo che aveva accorciato con Djuricic. Tante chance da entrambe le parti nel corso del match che coincide con la 1000^ panchina in carriera di José Mourinho che al momento del gol dell’ex Genoa è impazzito con una corsa folle sotto la curva come in Siena-Inter. Un palo a testa e soprattutto due gol annullati ai neroverdi a Domenico Berardi e l’ex Gianluca Scamacca.

Tabellino

Roma (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp (89′ Reynolds), Mancini, Ibañez, Viña; Veretout (74′ Shomurodov), Cristante; Zaniolo (74′ Carles Perez), Pellegrini, Mkhitaryan (70′ El Shaarawy); Abraham. All. Mourinho

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; M. Lopez, Frattesi (84′ Ayhan); Berardi (77′ Defrel), Djuricic (84′ Traore), Boga (89′ Kyriakopoulos); Raspadori (46′ Scamacca). All. Dionisi

Arbitro: Simone Sozza

Gol: 37′ Cristante (R), 57′ Djuricic (S, 1-1), 91′ El Shaarawy (R)

Assist: Pellegrini (R, 1-0), Berardi (S, 1-1), Shomurodov (R, 2-1)

Ammoniti: Chiriches, Ibañez, Cristante

Espulsi: nessuno

Milan-Lazio 2-0: Pioli asfalta Sarri a San Siro

Il Milan continua a vincere e risponde al Napoli. I rossoneri ottengono il successo grazie ai gol di Rafael Leao e Zlatan Ibrahimovic, in campo nuovamente dopo 4 mesi. Nonostante il rigore sbagliato da Kessié, la squadra di Pioli ha battuto i biancocelesti in un San Siro gremito. Con un Rebic ispirato e una squadra rodata, i rossoneri smontano la Lazio, ancora acerba per il gioco di Sarri.

Tabellino

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Romagnoli, Tomori, Theo Hernández; Tonali, Kessié (60’ Bakayoko, poi dal 74’ Bennacer); Florenzi (61’ Saelemakers), Brahim Díaz (81’ Ballo-Touré), Leão (60’ Ibrahimovic); Rebic. All. Stefano Pioli

LAZIO (4-3-3): Reina; Marusic (65’ Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic (74’ Basic), Lucas Leiva, Luis Alberto; Pedro (84’ Moro), Immobile (84’ Muriqi), Felipe Anderson (65’ Zaccagni). All. Maurizio Sarri

Arbitro: Daniele Chiffi.

Gol: 45’ Leao (M), 66’ Ibrahimovic (M)

Assist: 2x Rebic (M)

Ammoniti: Marusic (L), Hysaj (L)

Infortuni: Bakayoko (M)

Note: 45+5’ rigore sbagliato da Kessié (M)

Torino-Salernitana 4-0: scorpacciata dei granata allo Stadio Grande Torino!

Padroni di casa devastanti nella sfida contro i campani e vittoriosi con un poker. Sanabria ha sbloccato il match sul finire della prima frazione su assist di Ansaldi che verso la metà dei primi 45’ aveva segnato con un pallonetto delizioso ma in offside. Molto attivi Pjaca e Singo: nella compagine di Castori si salva Di Tacchio che ha preso un palo nel primo tempo, in una delle poche chance campane. Nonostante l’esordio di Frank Ribery, la Salernitana perde rovinosamente e resta a 0 punti dopo i gol di Pobega e Lukic nel finale.

Tabellino

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, Rodriguez (dal 62′ Buongiorno); Singo, Lukic, Mandragora, Ansaldi (dal 74′ Ola Aina); Linetty (dal 74′ Pobega), Pjaca (dal 74′ Praet); Sanabria (dall’85’ Rincon). All. Ivan Juric.

SALERNITANA (3-5-2): Belec: Gagliolo, Strandberg, Gyomber (dal 67′ Ribery); Kechrida, Coulibaly M. (dall’86’ Schiavone), Di Tacchio, Obi (dal 56′ L. Coulibaly), Ruggeri (dal 46′ Ranieri); Bonazzoli, Simy (dal 56′ Djuric). All. Fabrizio Castori.

GOL: 45′ Sanabria (T), 65′ Bremer (T), 87′ Pobega (T), 90’+1′ Lukic (T)

ASSIST: Ansaldi x 2

ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna.

AMMONITI: Bonazzoli (S), Gyomber (S).

Spezia-Udinese 0-1: sconfitta nel finale per i liguri in Serie A

Poche emozione nel caldo torrido ligure: l’Udinese di Gotti ha sfiorato il vantaggio più volte con Pussetto che ha ingaggiato un duello con Zoet, simulando anche un fallo di rigore annullato dal VAR. Tra i liguri invece da segnalare le conclusioni di Maggiore che ha sfiorato la traversa nel primo tempo. Poi però i bianconeri crescono nella ripresa e nel finale vincono grazie al gol di Samardzic al 89’. Squadra di Luca Gotti da sballo con 7 punti e terzo posto momentaneo.

Tabellino

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Bastoni (86’ Reca), Nikolaou, Hristov, Ferrer; Maggiore, Kovalenko (62’ Agudelo), Sala (71’ Bourabia); Antiste, Gyasi (86’ Salcedo), Colley (62’ Verde). All. Motta.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina (87’ Soppy), Arslan (86’ Jajalo), Walace (63’ Makengo), Pereyra, Stryger Larsen; Pussetto (63’ Beto), Deulofeu (81’ Samardzic). All. Gotti.

Arbitro: Marco Guida.

Gol: 89’ Samardzic (U)

Assist: Makengo (U)

Ammoniti: Pussetto (U), Nikolaou (S), Arslan (U)

Cagliari-Genoa 2-3: la squadra di Ballardini vince in rimonta

Brutta sconfitta subita da parte della squadra di Semplici che conduceva la sfida 2-0 grazie ai gol di Joao Pedro nel primo tempo e di Ceppitelli a inizio ripresa. Poi però crollo dei padroni di casa che dopo un gol annullato nel primo tempo con il brasiliano, subiscono la rimonta ligure. Prima Destro torna al gol con la maglia rossoblu, poi si scatena Mohamed Fares per i primi centri con la nuova squadra grazie agli assist di Rovella e Cambiaso. Primo tre punti per i rossoblu.

Tabellino

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz (46’ Caceres), Ceppitelli, Carboni (82’ Pereiro); Zappa (65’ Bellanova), Grassi (54’ Nandez), Marin, Deiola, Dalbert; Joao Pedro, Keita (65’ Farias). All. Leonardo Semplici.

GENOA (3-5-2): Sirigu; Maksimovic, Biraschi (46’ Vanheusden), Criscito; Sabelli (46’ Fares), Sturaro (46’ Kallon), A. Touré, Rovella, Cambiaso; Pandev (60’ Ekuban), Destro (83’ Behrami). All. Davide Ballardini.

ARBITRO: Luca Pairetto.

GOL: 16’ Joao Pedro su rigore (C), 56’ Ceppitelli (C), 59’ Destro (G), 69’ Fares (G), 78’ Fares (G). 

ASSIST: 56’ Marin (C), 59’ Cambiaso (G), 69’ Rovella (G), 78’ Cambiaso (G).

AMMONITI: 11’ Biraschi (G), 15’ Sabelli (G), 35’ Ceppitelli (C), 58’ Kallon (G), 62′ Joao Pedro (C).

Lunch match a Marassi: Sampdoria-Inter finisce in parità

L’Inter pareggia a Genova! La Sampdoria ferma i nerazzurri allo Stadio Marassi pareggiando 2-2 grazie ai gol di Yoshida e Augello in risposta a quelli di Dimarco e Lautaro che avevano fatto sognare i nerazzurri di restare in prima posizione. Invece la squadra di Simone Inzaghi sale a 7 punti dietro al Napoli, unica squadra a punteggio pieno sin qui.

Qualche chance sprecata di troppo per il Biscione che dopo la bomba su punizione dell’ex Hellas Verona, non ha trovato continuità facendosi beffare dagli errori difensivi e di Samir Handanovic. A nulla è valso il momentaneo vantaggio di Lautaro su assist di Barella. Niente da fare dunque per Simone Inzaghi che continua a non vincere le prime tre gare di campionato… e rischia di perdere Stefano Sensi per infortunio.

Tabellino Sampdoria-Inter 2-2

SAMPDORIA (4-4-2): Audero, Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello (dal 78’ Murru), Candreva, Silva (dall’88 Adrien), Thorsby, Damsgaard (dal 78’ Verre), Caputo, Quagliarella (dal 67’ Askildsen) (all. D’Aversa)

INTER (3-5-2): Handanovic, Skriniar, de Vrij, Dimarco (dal 67’ Dumfries); Darmian, Barella, Brozovic (dal 54’ Vidal), Calhanoglu (dal 67’ Sensi), Perisic (dal 54’ D’Ambrosio); Lautaro (dal 62’ Correa), Dzeko (all. Inzaghi) 

Arbitro: Orsato 

Gol: Dimarco (18’), Thoshiba (33’), Lautaro (44), Augello (47’) 

Assist: Barella, Bereszynski 

Ammoniti: Brozovic, Thorsby, Bereszynski, Colley, Vidal, Dzeko, Correa, Adrien Silva


Napoli-Juve, scintille tra Allegri e Spalletti: “Ti devi vergognare”

Beach Soccer, Italia di bronzo agli Europei