Serie A, Sassuolo-Empoli 3-1: show al Mapei, gli emiliani tornano secondi

La sintesi e il commento di Sassuolo-Empoli, primo anticipo della quinta giornata di Serie A.

Show al Mapei Stadium. Sassuolo-Empoli regala grande spettacolo, delizia gli spettatori presenti e porta i neroverdi momentaneamente al secondo posto, con 10 punti alle spalle della Juventus. Cancellata così la sconfitta dello Stadium, grazie anche a due protagonisti (non proprio positivi) della gara di settimana scorsa: Ferrari e Di Francesco.

Perde ma può comunque essere ottimista l’Empoli. Un po’ come accaduto con la Lazio settimana scorsa, la squadra di Andreazzoli non raccoglie quanto seminato, ed esce a testa altissima dal confronto con una delle squadre più attrezzate della nostra Serie A. Al di là dei complimenti, però, ai toscani interesserà fare punti. Perché zero al termine di due buone partite è un bottino non proprio lusinghiero.

Serie A, Sassuolo-Empoli: flash Caputo, ma il Boa…

Pronti-via, passano venti secondi (o poco meno) e il risultato al Mapei Stadium si sblocca. Palla persa sulla trequarti da Sensi, l’Empoli riparte in velocità con Zajc, il suo cross deviato arriva dalle parti di Caputo che col destro è chirurgico e supera l’incolpevole Consigli. Inizio shock per i neroverdi, che al quinto rischiano il 2-0 su un calcio di punizione di Zajc, di poco alto sulla traversa, e su una deviazione beffarda su un corner intercettata sulla linea da Lirola.

La squadra di De Zerbi si scuote, sfiora il pari con Berardi, poi con Di Francesco, rischia ancora su un’ennesima conclusione di Zajc ma resiste e al 13′ trova finalmente la rete dell’1-1: azione splendida del Sassuolo, conclusa da Di Francesco che serve al centro dell’area per Boateng, bravissimo nell’inserimento e nella conclusione di destro a botta sicura. Per l’ex Milan è la terza rete in campionato. La gara si mantiene equilibrata e splendida, con il Sassuolo che cerca il vantaggio ma spreca troppo sulla trequarti, e l’Empoli che in ripartenza fa molto male, chiamando Consigli a più di un intervento clamoroso. Senza ulteriori reti terminano però i quarantacinque minuti fin qui più divertenti della stagione.

Ferrari gol, poi magia di Di Francesco

Nella ripresa i ritmi si abbassano leggermente, ma la gara rimane vivace. Il Sassuolo fa ancora la partita, l’Empoli si rende pericoloso da calcio piazzato e in ripartenza. Al 57′ è però il Sassuolo a passare in vantaggio proprio da calcio piazzato: angolo di Berardi, spizzata di Sensi e colpo di testa da due passi di Ferrari, che anticipa anche Boateng e mette a segno il secondo gol in campionato.

L’Empoli prova comunque a reagire, si fa vedere dalle parti di Consigli ma con meno pericolosità rispetto ai primi minuti. Al 70′ sciocchezza di Zajc che, già ammonito, cade platealmente in area guadagnandosi il secondo giallo per simulazione. La superiorità numerica regala tranquillità al Sassuolo, che gestisce il possesso palla e approfitta degli spazi per affondare. A cinque minuti dal termine arriva così il gol del 3-1, firmata dall’uomo più chiacchierato della settimana, Federico Di Francesco: grande discesa sulla destra di Lirola che mette al centro per DiFra junior, che col tacco destro di puro istinto la mette all’angolino destro alle spalle di Terracciano. Finisce così senza ulteriori emozioni una gara bella, avvincente e ricca di colpi di scena.

Nel video le parole di Roberto De Zerbi nella conferenza stampa della vigilia, in cui il tecnico aveva definito questa gara più difficile di quella con la Juventus:

ultimo aggiornamento: 21-09-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X