Serie A TIM, Genoa-Milan: la conferenza stampa di Gennaro Gattuso

Serie A TIM, le dichiarazioni in conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida contro il Genoa, gara da non fallire per i rossoneri per continuare a sperare nella Champions League.

La velocità della squadra – Mi piace lavorare ad alta intensità ma la velocità della Premier è nel DNA dei loro giocatori. Noi siamo più tattici”.

I prossimi impegni del Milan – Pensiamo alla partita di Genova, poi contro l’Arsenal siamo il Milan e con la maglia del Milan ogni partita è una partita. Noi non andremo a fare una gita a Londra. Possiamo ancora dire la nostra, nel calcio non si sa mai”.

La tattica da adottare contro il Genoa – L’Arsenal vuole sempre imbucare, il Genoa cerca la profondità e gioca sulle seconde palle. È una partita completamente diversa. Domani bisogna battagliare. Loro creano poco ma sono sempre aggressivi. Bisognerà stare molto attenti alle seconde palle”.

Davide Calabria – Siamo contenti di Davide: difficilmente ha giocato tre partite di fila e con noi ci sta riuscendo. Ha giocato una partita difficile, molto fisica, vediamo come sta”.

La testa del Milan – Il coraggio tante volte non basta da solo. Ci sono dei parametri da rispettare. Quelli che giocano in Premier giocano in strutture diverse dalle nostre, poi sono molto fisici, sono veloci, hanno un grande impatto fisico. Giocare in Italia e giocare in Europa è totalmente diverso. È un qualcosa di nuovo. Quando giocavo io spiccavo per la mia grinta ma sbagliavo tantissimo, stoppavo la palla e mi venivano subito addosso”.

Il derby saltato – Non voglio trovare scuse o alibi. Sicuramente è successo un qualcosa di anomalo. Astori è cresciuto qua, ha giocato con tantissimi giocatori che sono qua, è stata una batosta per tutti. Abbiamo perso un grandissimo uomo e un grandissimo calciatore. Qualcuno non si è allenato, qualcuno è andato a trovare la famiglia di Davide. Mi dispiace. Abbiamo perso perché sono stati più bravi di noi”.

Turnover – Questi giorni abbiamo controllato i dati dei giocatori, poi sono passati nel confessionale a dirmi come stavano. Poi parla sempre il campo. C’è grande disponibilità da parte di tutti. Non dico chi gioca, domani lo vedrete”.

Condizione e mentalità – Contro l’Arsenal abbiamo corso gli stessi metri loro, il punto è come corri, come tieni il campo. negli ultimi mesi la mia squadra ha giocato bene anche dal punto di vista tattico. Nell’inesperienza mi ci devo mettere anche io, sono un pulcino in confronto a Wenger. La partita si poteva preparare molto meglio. Ci può stare una giornata storta contro una squadra forte. Abbiamo verticalizzato quando non dovevamo farlo, siamo stati lunghi e non siamo abituati. Abbiamo corso ma non abbiamo giocato come volevamo”.

La reazione del Milan dopo la sconfitta – A Milanello ho visto il clima giusto ma domenica c’è la partita e bisogna raccogliere quello che si fa in settimana. La reazione la vedremo domani”.

Sulla gara contro il Genoa – Abbiamo sedici occasioni per poter far gol ma abbiamo fatto un solo tiro in porta contro l’Arsenal. Contro il Genoa troveremo le stesse difficoltà che abbiamo trovato in Europa. Bisogna essere più cattivi negli ultimi metri. Quello di Genova è sempre stato un campo difficile per il Milan. Noi dobbiamo pensare a sviluppare il nostro gioco e dobbiamo ritrovare il nostro gioco che nell’ultima partita abbiamo un po’ perso. Contro l’Arsenal ci siamo fatti prendere dall’entusiasmo, volevamo fare gol a ogni costo. Presa nel modo giusto è una legnata che ci può servire. Perdere con l’Arsenal ci sta, noi potevamo fare molto meglio”.

A me è piaciuta l’atmosfera che si è creata in questi giorni. I ragazzi erano arrabbiati, delusi e avevano grandissima voglia in allenamento. Quando si perde deve bruciare. Voi avete cavalcato l’onda dell’esperienza ma noi negli ultimi tre mesi giochiamo in un certo modo. Contro l’Arsenal siamo stati poco compatti, poco squadra, lunghissimi ogni volta che ripartivano. Nella ripresa abbiamo dato pochissimo campo. Nel primo tempo abbiamo sbagliato, forse ho sbagliato io, non sono riuscito a farmi capire”.

Gennaro Gattuso Raoul Bellanova Milan-Arsenal
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Dopo la sconfitta a domicilio contro l’Arsenal di Wenger in Europa League, il Milan di Gennaro Gattuso si prepara a tornare in campo per la sfida di Serie A che vedrà i rossoneri impegnati in casa del Genoa in una partita tutt’altro che semplice.

Alle ore 14.30 l’inizio della conferenza stampa di Gattuso.

José Mauri Antonio Donnarumma Raoul Bellanova Vincenzo Montella Conferenza stampa Montella Milan -Juventus

Milan-Genoa, i convocati di Gattuso

Questo il post pubblicato sulla pagina Facebook del Milan con la lista dei convocati:

Milan-Genoa, le probabili formazioni

Queste le probabili formazioni di Genoa-Milan:

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Rosi, L. Rigoni, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Pandev, Galabinov.

MILAN (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Montolivo, Bonaventura; Suso, Kalinic, Calhanoglu.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-03-2018

Nicolò Olia

X