SERIE A TIM: Milan-Atalanta 2-2, l’analisi del match

SERIE A TIM: Milan-Atalanta 2-2, l’analisi del match

Milan-Atalanta 2-2. Un pareggio che lascia amareggiati i tifosi, forse la colpa è anche di Gattuso

Un pareggio amaro per la rosa di Gattuso quello di ieri, maturato contro l’Atalanta. La partita inizialmente sembrava essere incanalata sui binari perfetti, grazie alla splendida rete in avvio del solito Higuain, ma poi qualcosa è cambiato, il ritmo si è abbassato e alcune amnesie difensive hanno lasciato campo al pareggio finale dei bergamaschi.

La squadra è rientrata negli spogliatoi delusa e tra i tanti fischi dei presenti al Meazza, increduli del risultato finale. Cerchiamo di fare chiarezza. Il gruppo ha sicuramente qualità e uno staff in grado di farle emergere a pieno rendimento, quello che manca al momento è forse un briciolo di “cattiveria” agonistica in più e fiducia nei propri mezzi a disposizione. Certo, di sicuro anche Gattuso ancora deve capire qualcosa in più riguardo i nuovi arrivati, i cambi di ieri non hanno aiutato di certo la manovra e la fluidità del gioco.

Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain

Testa alla prossima sfida contro l’Empoli

Serve pazienza e tanto lavoro affinché si possa trovare la chiave giusta per accendere un motore che fatica a mettersi in moto. Il 4-3-3 è di sicuro il modulo che garantisce più certezze al momento e cambiare a questo punto sarebbe troppo rischioso. Dunque, testa alla prossima di campionato, l’avversario si chiamerà Empoli e giovedì al Castellani non sono ammessi errori. Servono punti, bel gioco e specialmente il calore dei tifosi per uscire in fretta da questa mini crisi di inizio stagione e tornare grandi.

ultimo aggiornamento: 24-09-2018

X