Serie A TIM – Sassuolo-Milan, la moviola

Sassuolo-Milan, la moviola: Damato promosso a pieni voti, gara comunque poco impegnativa.

chiudi

Caricamento Player...

Partita sulla carta tutt’altro che semplice per la squadra arbitrale chiamata a dirigere Sassuolo-Milan, una sfida tra due compagini in netta difficoltà, una partita che si credeva si potesse giocare con i nervi a fior di pelle sin dai primi minuti, un incontro decisivo (più o meno) per due allenatori che in settimana avranno provato in ogni modo a caricare i propri uomini.

Sassuolo-Milan, la moviola

E invece la gara è stata a tratti d’intensità ma a lungo brutta. Per trenta minuti Damato ha fatto quasi da spettatore non pagante. Giusta la via del dialogo ma a muso duro con i giocatori. Cartellini centellinati ma con criterio, anche se resta più di qualche dubbio sull’ammonizione rifilata a Riccardo Montolivo.

Lazio-Milan highlights Leonardo Bonucci - Riccardo Montolivo
Leonardo Bonucci-Riccardo Montolivo

La prima vera azione da moviola è da registrarsi al quarantesimo minuto in occasione del gol di Alessio Romagnoli: sul calcio d’angolo di Calhanoglu la deviazione fortuita di Falcinelli manda fuori giri Consigli che si fa anticipare da Romagnoli che da pochi passi di testa mette il pallone in fondo alla rete. Il contatto tra il difensore e il portiere del Sassuolo c’è ma non è da considerarsi falloso. Il difensore del Milan guarda sempre il pallone e non ostacola l’uscita del numero uno nero-verde.

Nella ripresa sacrosanto il cartellino giallo mostrato a Leonardo Bonucci (per evidente trattenuta per fallo tattico) e giuste le ammonizioni a Romagnoli e Acerbi per qualche gentilezza reciproca di troppo in area di rigore.

Milan-Shkendija Bonucci Andrea Barzagli
Leonardo Bonucci

Giusto non sanzionare la manata di Fabio Borini in area di rigore. A gioco fermo il centrocampista rossonero, di spalle al suo avversario, prova a tenere il contatto con la mano che schizza sul volto del giocatore del Sassuolo in maniera involontaria e senza l’intenzione di commettere fallo.