Serie B, i risultati della quinta giornata: Ascoli in testa da solo. Colpi esterni di Empoli e Venezia. Ok Crotone e Perugia.

ROMA – Serie B, i risultati della quinta giornata. L’Ascoli continua a sognare in grande. Terzo successo consecutivo per i marchigiani (3-0 allo Spezia n.d.r.) e primato solitario per gli uomini di Paolo Zanetti con un vantaggio di un punto su Benevento, Perugia ed Empoli. Primo k.o. stagionale per la Virtus Entella. Ritrova il successo il Crotone mentre nella parte bassa della classifica da segnalare il pareggio per il Trapani contro la Cremonese con i siciliani che lasciano quota zero. Di seguito tutti i risultati del primo turno infrasettimanale:

Ascoli-Spezia 3-0
Cittadella-Pescara 2-1
Cosenza-Livorno 1-1
Crotone-Juve Stabia 2-0
Perugia-Frosinone 3-1
Pisa-Empoli 2-3
Pordenone-Benevento 1-1
Virtus Entella-Venezia 0-2
Trapani-Cremonese 0-0
Salernitana-Chievo Verona 1-1

Classifica: Ascoli 12; Benevento, Perugia, Empoli 11; Salernitana, Virtus Entella 10; Pisa, Crotone 8; Pordenone, Pescara, Venezia, Cremonese 7; Chievo Verona, Cittadella 6; Spezia, Livorno, Frosinone 4; Cosenza 2; Trapani, Juve Stabia 1.

Di seguito il programma della sesta giornata

Pescara-Crotone (venerdì 27 settembre ore 21)
Frosinone-Crotone (sabato 28 settembre ore 15)
Juve Stabia-Cittadella (sabato 28 settembre ore 15)
Venezia-Pisa (sabato 28 settembre ore 15)
Empoli-Perugia (sabato 28 settembre ore 18)
Benevento-Virtus Entella (domenica 29 settembre ore 15)
Chievo Verona-Pordenone (domenica 29 settembre ore 15)
Spezia-Trapani (domenica 29 settembre ore 15)
Livorno-Salernitana (domenica 29 settembre ore 21)
Cremonese-Ascoli (lunedì 29 settembre ore 21)

Serie B, il racconto delle sfide della quinta giornata

Di seguito il resoconto completo del primo turno infrasettimanale

Ascoli-Spezia 3-0

Terza vittoria consecutiva e testa della classifica per l’Ascoli. Nella quinta giornata i bianconeri hanno superato lo Spezia chiudendo la pratica nel primo tempo grazie alle reti di Ninkovic (su rigore) e da Cruz (terzo gol in quattro giorni n.d.r.). Nella ripresa gioia anche per Ardemagni. Per i liguri, alla quarta partita senza vittoria da segnalare il rigore sbagliato nel finale da Matteo Ricci. Espulso per doppia ammonizione Ramos. Di seguito il tabellino di Ascoli-Spezia 3-0

Marcatori: 4′ rig. Ninkovic, 45’+1 da Cruz, 60′ Ardemagni

Ascoli (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Gravillon, D’Elia; Gerbo, Piccinocchi, Padoin (82′ Brlek); Ninkovic (72′ Chajia); Ardemagni (63′ Rossetti), da Cruz. All. Zanetti P.

Spezia (4-3-3): Kaprikas; Vignali, Terzi, Marchizza, Ramos; Mora, Ricci M., Maggiore (67′ Bartolomei); Ricci F., Gyasi (63′ Ragusa), Delano (67′ Bidaoui). All. Italiano

Arbitro: Minelli di Varese

Note: all’89’ Ricci M. (S) colpisce la traversa su rigore. Ammoniti: Ardemagni, Ninkovic, Gravillon (S); Vignali, Gyasy (S). Espulso: al 53′ Ramos (S) per doppia ammonizione

Ascoli-Spezia
La gioia di Ardemagni dopo la rete (fonte foto https://www.facebook.com/ascolicalcio1898fc/)

Cittadella-Pescara 2-1

Secondo successo casalingo per il Cittadella. I veneti nella quinta giornata hanno superato il Pescara 2-1 grazie alle reti di Vita e Diaw. Il momentaneo pareggio abruzzese è stato firmato da Machin. Una partita molto divertente nella ripresa dopo un primo tempo non emozionante. I veneti con questa vittoria si sono portati ad una sola lunghezza dalla squadra di Zauri rimasta ferma a quota 7. Di seguito il tabellino di Cittadella-Pescara 2-1

Marcatori: 2′ Vita (C), 48′ Machin (P), 74′ Diaw (C)

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Camigliano (57′ Perticone), Benedetti; Vita, Pavan, Gargiulo (50′ Branca); Panico; Diaw, Celar (72′ De Marchi). All. Venturato

Pescara (4-3-3): Fiorillo; Balzano (45’+2 Zappa), Drudi, Scognamiglio, Masciangelo; Ingelsson (67′ Memushaj), Kastanos, Machin; Galano, Brunori, Di Grazia (79′ Di Grazia). All. Zauri

Arbitro: Maggioni di Lecco

Ammoniti: Camigliano, Diaw, Branca, Perticone (L); Balzano (P)

Cittadella-Pescara
Cittadella-Pescara (fonte foto https://www.facebook.com/ascittadella1973/)

Cosenza-Livorno 1-1

Sfugge all’ultimo assalto la seconda vittoria consecutiva per il Livorno. I labronici non sono andati oltre l’1-1 in casa del Cosenza al termine di una partita ricca di emozioni. Primo tempo nel segno degli ospiti che sono riusciti a sbloccare il match solo al 54′ con Marsura. Il forcing per il pareggio del Cosenza si è concretizzato al 94′ con il destro dalla distanza di Pierini. Due punti per i calabresi mentre i toscani sono saliti a quota 4. Di seguito il tabellino di Cosenza-Livorno 1-1

Marcatori: 52′ Marsura (L), 90’+4 Pierini (C)

Cosenza (3-5-2): Perina; Idda, Monaco, Legittimo; Corsi, Kanouté (46′ Broh), Greco, Sciaudone, Lazaar (39′ Baez); Rivièere, Machach (58′ Pierini). All. Braglia

Livorno (4-3-3): Zima; Bogdan, Di Gennaro, Boben; Delprato, Luci, Agazzi, Porcino (72′ Gasparro); Marras, Raicevic (70′ Mazzeo), Marsura (75′ Murilo). All. Breda

Arbitro: Ros di Pordenone

Ammoniti: Monaco, Greco (C); Porcino (L)

Crotone-Juve Stabia 2-0

Prima vittoria casalinga per il Crotone di Stroppa. Successo meritato per i calabresi contro la Juve Stabia anche se la sfida, nonostante le diverse occasioni durante il match (anche un palo colpito da Crociata n.d.r.), è stata sbloccata nel finale con il tap-in Mustacchio. Poco dopo è arrivato il raddoppio di Benali. Rossoblù a otto punti mentre i campani restano fermi a 1. Di seguito il tabellino di Crotone-Juve Stabia 2-0:

Marcatori: 90’+1 Mustacchio, 90’+4 Benali

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Marrone, Gigliotti; Mustacchio, Benali, Barberis, Zanellato (57′ Crociata), Molina (79′ Mazzotta); Messias, Maxi Lopez (68′ Simy). All. Stroppa

Juve Stabia (3-5-2): Russo D. (64′ Branduani); Vitiello, Mezavilla, Troest; Melara, Izco, Addae, Carlini (77′ Elia), Germoni; Forte, Rossi A. (64′ Cissé). All. Caserta

Arbitro: Baroni di Firenze

Ammoniti: Gigliotti, Mustacchio (C); Rossi A., Elia (J)

Crotone-Juve Stabia
L’esultanza di Benali dopo la rete (fonte foto https://www.facebook.com/fccrotone/)

Perugia-Frosinone 3-1

Nuova sconfitta per il Frosinone con Nesta che si gioca tutto nelle prossime due partite. I ciociari in questo quinto turno escono sconfitti dal Curi di Perugia nonostante l’immediato vantaggio firmato da Paganini dopo 120″. Ma Iemmello in 12′ ha ribaltato il risultato (il secondo su rigore) e poi a chiudere il match nella ripresa ci ha pensato Kouan. Laziali fermi a quattro punti mentre gli umbri al secondo posto a quota 11. Di seguito il tabellino di Perugia-Frosinone 3-1

Marcatori: 2′ Paganini (F), 22′, 34′ rig. Iemmello (P), 88′ Kouan (P)

Perugia (4-3-2-1): Vicario; Rosi, Gyomber, Falasco, Di Chiara; Falzerano (76′ Sgarbi), Carraro, Dragomir (62′ Kouan); Bonaiuto, Fernandes (73′ Nicolussi Caviglia); Iemmello. All. Oddo

Frosinone (4-3-1-2): Bardi (34′ Iacobucci); Brighenti, Ariaudo, Capuano M., Beghetto; Haas (60′ Maiello), Gori, Tribuzzi (80′ Trotta); Ciano; Paganini, Novakovich. All. Nesta

Arbitro: Abbattista di Bari

Ammoniti: Dragomir (P); Haas, Paganini, Brighenti (F)

Perugia-Frosinone
La gioia di Perugia dopo una rete (fonte foto https://www.facebook.com/ACPerugiaCalcio/)

Pisa-Empoli 2-3

Gol e spettacolo all’Arena Garibaldi con l’Empoli che ha trovato il secondo successo consecutivo salendo al secondo posto. Primo k.o. stagionale per il Pisa fermo a quota 8. Nel primo tempo e nella ripresa botta e risposta tra Mancuso e Marconi ma la rete decisiva è stata messa a segno al 96′ da Frattesi in mischia. Di seguito il tabellino di Pisa-Empoli 2-3

Marcatori: 40′, 89′ Mancuso (E), 45’+1, 90’+3 Marconi (P), 90’+6 Frattesi (E)

Pisa (4-3-1-2): Gori; Belli, Aya, Benedetti, Lisi; Marin, Gucher, Di Quinzio (65′ Ingrosso); Minesso (57′ Pinato); Fabbro (53′ Masucci), Marconi. All. D’Angelo

Empoli (4-3-1-2): Brignoli; Veseli, Romagnoli S., Maietta, Balkovec; Frattesi, Stulac, Bandinelli; Dezi; La Gumina, Mancuso. All. Bucchi

Arbitro: Aureliano di Bologna

Ammoniti: Marin, Pinato (P); Romagnoli S., Veseli, Bandinelli (E)

Pisa-Empoli
Una delle due reti di Mancuso (fonte foto https://www.facebook.com/empolifcofficialpage/)

Pordenone-Benevento 1-1

Pari e patta tra Pordenone e Benevento. Partita interessante alla Dacia Arena con le reti che sono arrivate nel primo tempo. Kragl l’ha sbloccata dopo 12 minuti ma sul finire il pareggio è firmato da Camporese. Un punto che ha consentito ai campani di salire a 11 punti mentre i neroverdi a 8. Di seguito il tabellino di Pordenone-Benevento 1-1

Marcatori: 12′ Kragl (B), 40′ Camporese (P)

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio; Almici, Camporese, Barison, De Agostini; Mazzocco (71′ Gavazzi), Burrai, Pobega (50′ Pasa); Chiaretti; Ciurria (56′ Strizzolo), Monachello. All. Tesser

Benevento (4-4-2): Montipò; Maggio, Antei, Caldirola, Letizia; Kragl, Viola N., Del Pinto (56′ Insigne R.), Tello (74′ Hetemaj); Coda, Armenteros (66′ Sau). All. Inzaghi F.

Arbitro: Serra di Torino

Ammoniti: Almici, Monachello, Chiaretti (P); Maggio, Hetemaj (B)

Pordenone-Benevento
L’esultanza del Pordenone (fonte foto https://www.facebook.com/pordenonecalcio/)

Virtus Entella-Venezia 0-2

Primo k.o. stagionale per la Virtus Entella che a sorpresa è caduto in casa contro il Venezia. Un gol per tempo (Capello e Bocalon) per i liguri che negli ultimi dieci minuti sono stati in inferiorità numerica per il rosso diretto a Maleh. Lagunari a quota 7 in classifica. Di seguito il tabellino di Virtus Entella-Venezia 0-2

Marcatori: 3′ Capello, 62′ Bocalon

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Coppolaro, Pellizzer, Chiosa, Sala; Toscano (64′ Eramo), Paolucci, Nizzetto; Schenetti; Morra (73′ De Luca G.), De Luca M. (63′ Mancosu Matt.). All. Boscaglia

Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonese, Ceccaroni (69′ Ceccaroni); Lollo (55′ Maleh), Vacca (58′ Zuculini), Fiordilino; Capello; Montalto, Bocalon. All. Dionisi

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina

Ammoniti: Toscano, Coppolaro (E); Espulsi: Fiordilino, Maleh (V). Espulso: al 79′ Maleh (V) per fallo di reazione

Virtus Entella-Venezia
Virtus Entella-Venezia (fonte foto https://www.facebook.com/virtusentella.chiavari/)

Trapani-Cremonese 0-0

Partita dominata dal Trapani che non riesce a trovare la prima vittoria in campionato. I siciliani hanno sfiorato in più di un’occasione ma Ravaglia si è superato in alcune occasioni. Primo punto in campionato per i padroni di casa mentre per la Cremonese si tratta del secondo risultato utile consecutivo.

Trapani (4-3-3): Carnesecchi; Del Prete, Pagliarulo, Scognamillo, Jakimovski (81′ Cauz); Luperini (65′ Aloi), Moscati, Taugordeau; Tulli (45′ Golfo), Pettinari, Nzola. All. Baldini

Cremonese (3-5-2): Agazzi (17′ Ravaglia); Claiton (62′ Valzania), Bianchetti, Caracciolo Ant.; Mogos, Deli, Castagnetti, Arini, Migliore; Palombi, Ciofani (74′ Ceravolo). All. Rastelli

Arbitro: Illuzzi di Molfetta

Ammoniti: Caracciolo Ant., Catagnetti, Valzania (C)

Salernitana-Chievo Verona 1-1

Pari e patta tra Salernitana e Chievo Verona al termine di una partita molto nervosa. Primo tempo sicuramente molto divertente con Djordjevic che con il mancino sblocca il match ma l’ex Kiyine cinque minuti dopo pareggia su calcio di rigore. Nella ripresa con il passare dei minuti gli animi si riscaldano e il doppio rosso di Pina e lo stesso Kiyine lo confermano. Campani a quota 10 in classifica mentre i clivensi salgono a sei punti.

Marcatori: 29′ Djordjevic (C), 36′ rig. Kiyine (S)

Salernitana (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Cicerelli, Odjer, Di Tacchio, Maistro (89′ Firenze), Kiyine; Djuric, Giannetti. All. Ventura

Chievo Verona (4-3-1-2): Semper; Dickmann, Leverbe, Cesar, Frey; Pina, Obi (84′ Esposito), Segre; Vignato (61′ Garritano); Djordjevic, Meggiorini. All. Marcolini

Arbitro: Volpi di Arezzo

Ammoniti: Karo, Cicerelli, Odjer, Jaroszynski (S); Obi, Segre (C). Espulso: al 78′ Pina (S) per doppia ammonizione; all’83’ Kiyine (S) per doppia ammonizione

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ascolicalcio1898fc/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
ascoli calcio calcio news Serie B

ultimo aggiornamento: 26-09-2019


Napoli-Cagliari, Ancelotti: “Condannati da un episodio”. Maran: “Risultato straordinario”

L’ultimo Torino-Milan, i granata vincono 2 a 0 e inguaiano i rossoneri