Serie A, Spal-Napoli 2-3: Ghoulam regala a Sarri i tre punti

Al termine di una partita complicata, il Napoli è riuscito a portare a casa l’intera posta in palio grazie alla rete nel finale dell’esterno algerino.

chiudi

Caricamento Player...

Anche quando non convince, il Napoli vince. Sembra questa la più grande novità della squadra di Sarri versione 3.0. A Ferrara, contro una Spal organizzata e combattiva, gli azzurri sono riusciti a trarsi d’impaccio prima rimontando l’iniziale rete di Schiattarella, poi non arrendendosi al pareggio di Viviani. Nota negativa, l’infortunio di Milik nel finale, la cui gravità andrà valutata nelle prossime ore. Per il resto, c’è molto da sorridere: il Napoli è primo, con sei vittorie su sei, in attesa della gara dell’Allianz Stadium tra Juventus e Torino. E martedì torna la Champions, con il Feyenoord al San Paolo. Gara già decisiva, che questo Napoli non può permettersi di prendere sotto gamba: perché vincere aiuta a vincere, e salutare l’Europa prima del tempo potrebbe rivelarsi controproduttivo. Ma questa è un’altra storia…

Spal-Napoli: Schiattarella illude, Insigne-Callejon-Ghoulam gelano Ferrara

Gara vivace nei primi minuti, con una Spal ordinata che a forza di pressing riesce a mettere in difficoltà il giropalla napoletano. Difatti, alla prima occasione sono proprio i ferraresi a trovare l’inatteso gol del vantaggi: sponda di Antenucci per Schiattarella, originario di Mugnano di Napoli, che con un destro radente dal limite dell’area trova l’angolino alla destra di Reina. Il Napoli non ci sta e immediatamente pareggia con Insigne, che di sinistro conclude sul palo vicino dopo un bel fraseggio in area con Callejon. Il Napoli prova a insistere ma è la Spal col passare dei minuti a prendere coraggio e a bloccare ogni iniziativa avversaria. Nella ripresa i partenopei cercano con insistenza di penetrare con il proprio fraseggio nel cuore della difesa avversaria, ma complice una giornata non positiva di alcuni interpreti, come Mertens, la Spal ha viha vita semplice nel bloccare ogni iniziativa. Al 70′ però, dal nulla, il team di Sarri trova la via della rete con il solito Callejon: assist dalla sinistra di Ghoulam, inserimento da dietro dello spagnolo che di testa trova l’angolino basso alla destra di Gomis. La partita si apre, il Napoli sfiora la terza rete ma al 77′ è la Spal a trovare il pari su calcio di punizione micidiale di Viviani. Non è però finita: quasi dalla propria metà campo parte come un missile Ghoulam che supera un uomo, si porta la palla sul destro e con il piede non preferito cerca e trova un piattone a girare che beffa l’incolpevole Gomis. Nel finale costretto a uscire per un infortunio al ginocchio destro uno sfortunato Arek Milik, che lascia nel recupero i suoi in inferiorità numerica. Nonostante il tentativo di forcing finale biancoazzurro, però, è il Napoli a portare a casa l’intera posta in palio. Diciotto punti su diciotto conquistati, una striscia di vittorie che sembra non volersi fermare, ventidue gol segnati finora in campionato (media di quasi quattro reti a gara). Sarri e i suoi possono godersi il primato, in attesa del verdetto dello Stadium.