Setta satanica in azione a Panama: uccise sette persone

Setta satanica in azione a Panama: uccise sette persone

Sette persone sono state uccise a Panama da una setta satanica. I corpi rinvenuti in una fossa. Tra le vittime anche cinque bambini.

NGABE-BUGLE’ (PANAMA) – Orrore a Panama. Sette persone sono state uccise dalla setta satanica La nuova luce di Dio al termine di un rituale avvenuto nella giungla. La macabra scoperta è stata fatta dagli inquirenti che hanno rinvenuto i corpi delle vittime in una fossa a due chilometri di distanza dal ranch dove sono stati liberati quattordici indigeni.

Nessuna pietà per i componenti di questa setta che hanno torturato, picchiato, bruciato e colpiti con il machete le persone. Tra di loro anche una donna incinta e cinque bambini.

Il blitz delle autorità locali

Il blitz delle autorità locali ha permesso alla setta satanica di non uccidere tutti gli indigeni rapiti. Quattordici persone, infatti, sono state salvate dagli inquirenti che si sono introdotti nel ranch durante i rituali del gruppo chiamato La nuova luce di Dio.

Sono stati proprio i sopravvissuti a segnalare la presenza di alcune vittime. Le ricerche li hanno portati a poco più di due chilometri di distanza dove è stata scoperta una fossa comune con i sette corpi ormai senza vita. Le persone sono state torturate con lo scopo di farli “pentire dei propri peccati“.

SH_ambulanza
SH_ambulanza

La setta satanica è relativamente nuova nella zona: accertamenti in corso

Le autorità locali sono al lavoro per ricostruire meglio quanto accaduto. Secondo le prime informazioni la setta è relativamente nuova nella zona con le torture iniziate sabato quando uno dei membri ha avuto una visione. “Ha detto – fanno sapere gli inquirenti – di aver ricevuto un messaggio da Dio che gli diceva di farli pentire o di uccidere tutti“.

Decisivo l’intervento delle autorità locali per salvare 14 delle 21 persone rapite dalla setta. Per sette di loro purtroppo non c’è stato niente da fare.

ultimo aggiornamento: 18-01-2020

X