Sgravi fiscali assunzioni: scopri tutte le novità

Sgravi fiscali assunzioni, grandi novità in arrivo per le aziende che vogliono assumere nuovo personale: scopri le agevolazioni…

chiudi

Caricamento Player...

Sgravi fiscali assunzioni: confermate una serie di agevolazione per tutte le aziende che intendono assumere nuovo personale. Dall’esonero contributivo fino alla riduzione del 50% dei contributi da versare all’INPS: ecco tutte le novità!

Sgravi fiscali assunzioni

Sono tante le agevolazioni assunzioni messa in atto per l’anno 2017 e, considerate le proroghe previste, anche per l’anno 2018. Si tratta di norme pensate ad hoc per controbattere alla diffusione del lavoro nero e all’alto tasso di disoccupazione. Con le agevolazioni, infatti, il datore di lavoro può assumere nuovo personale potendo contare una serie di bonus. In primis riguardano particolari categorie di lavoratori considerati “più fragili” tra cui: giovani neo diplomati, disabili, mamme disoccupate oppure con età superiore ai 50 anni.Queste categorie possono beneficiare di un particolare bonus riguardante lo sconto dei tributi INPS. Un’altra agevolazione riguarda l’esonero contributivo riconosciuto solo all’azienda che assume a tempo indeterminato o con contratto apprendistato. L’esonero contributivo massimo riconosciuto è di circa 3250 euro per un massimo di 3 anni e può essere riconosciuto alle aziende che assumono dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018.

Altre agevolazioni

Tra le altre agevolazioni ci sono: i bonus per donne disoccupate e over 50 anni. Si tratta di uno sgravio del 50% sui tributi da versare all’INPS applicabile su un contratto a tempo indeterminato calcolato per un periodo di tempo dai 12 ai 18 mesi. Disponibile anche un bonus per disoccupati per tutti i datori di lavoro che assumono persone disoccupate da almeno 6 mesi e con un contratto a tempo indeterminato. Lo sgravio fiscale INPS è disponibile sia per i contratti di collaborazione occasionale che per chi possiede partita IVA. Un’altra agevolazione è il bonus disabili considerati categoria fragile. In questo caso il datore di lavoro ha diritto ad uno sgravio fiscale tributi INPS del 35% della loro contribuzione lorda mensile.
certificato_unicasim