Sicurezza sanitaria globale: ecco le prossime malattie secondo l'Intelligence
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Sicurezza sanitaria globale: ecco le prossime malattie secondo l’Intelligence

Ospedale

I futuri rischi per la sicurezza sanitaria globale secondo il rapporto del Director of National Intelligence degli Stati Uniti.

Mentre il mondo cerca di superare la pandemia di Covid-19, i sistemi sanitari internazionali sono sotto pressione e la sicurezza sanitaria globale ne risente. La stanchezza pandemica, la disinformazione medica e le priorità globali contrastanti minacciano di invertire i progressi ottenuti dal 2021. Questo è il quadro delineato da un rapporto del DNI intitolato “Dynamics Shaping Global Health Security In the Next Decade”.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

Covid
Covid

Impatti del cambiamento climatico sulla salute

Le iniziative recenti mirate a migliorare la preparazione e la risposta alle emergenze sanitarie hanno portato a significativi progressi. Tuttavia, nonostante i negoziati su un accordo pandemico e le modifiche alle Regolamentazioni Sanitarie Internazionali (IHR) delle Nazioni Unite, c’è il rischio che questi sforzi si blocchino. La stanchezza pandemica e la disinformazione medica minano la fiducia nelle vaccinazioni e in altre misure di salute pubblica, aumentando la vulnerabilità a future emergenze sanitarie.

Il cambiamento climatico rappresenta una minaccia significativa per la sicurezza sanitaria globale. Gli effetti diretti includono lo spostamento dei modelli di malattia, l’esposizione a eventi meteorologici estremi, l’insicurezza alimentare e la distruzione delle infrastrutture sanitarie. Inoltre, il cambiamento climatico amplifica le fragilità dei sistemi socioeconomici e aumenta le disuguaglianze sanitarie, sfidando i progressi degli ultimi 50 anni.

Priorità globali e conflitti

La recente ridistribuzione delle risorse dai programmi sanitari globali verso conflitti come quelli in Israele e Ucraina compromette la capacità dei sistemi sanitari di rispondere a future pandemie e altre emergenze sanitarie. Questa ridistribuzione minaccia anche la lotta contro malattie come HIV/AIDS, malaria, polio e tubercolosi, poiché le risorse vengono deviate verso altre urgenze.

Oltre alla pandemia di Covid-19, recenti focolai di malattie come l’influenza aviaria, il colera, la dengue, l’Ebola, l’mpox e la polio hanno messo a dura prova i sistemi di risposta sanitaria globale. Questi focolai sottolineano la necessità di una vigilanza continua e di un miglioramento costante dei sistemi di rilevamento e risposta alle malattie.

Affrontare le sfide future richiede una cooperazione internazionale rafforzata e un impegno continuo per migliorare la sicurezza sanitaria globale. È essenziale mantenere e potenziare le infrastrutture sanitarie esistenti, garantendo al contempo che le risorse siano equamente distribuite per affrontare sia le nuove che le vecchie minacce sanitarie.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2024 10:40

“Siamo complici”: l’allarme di Papa Francesco

nl pixel