Spending review cosa significa

Spending Review, termini inglesi molto impiegati al tempo di Prodi e Monti. Cosa significano e cosa riguardano.

chiudi

Caricamento Player...

Spending Rewiev e Spesa

I termini tradotti letteralmente significano revisione della spesa, e se si guarda al tema della finanza italiana, la revisione della spesa venne introdotta dal Ministro dell’Economia Padoa Schioppa che faceva parte del Governo Prodi.
Da allora è entrata nel gergo corrente tale definizione.

Per essere ancora più espliciti, si parla di spending rewiev quando il tema è l’analisi dei capitoli di spesa che rientrano nei programmi delle attività da mettere in attro da parte dei singoli ministeri, con la finalità di trovare le voci di spesa che possono subire secondo parametri scelti dai Ministri, un taglio negli emolumenti e ciò avviene affinché si evitino inefficienze e sprechi di denaro.
La Spending Rewiev però ha sollevato molte polemiche soprattutto perché spesso è andata a tagliare su quelli che vengono considerati servizi essenziali. Proprio sulla spesa pubblica si pone l’accento della revisione operata allora dal Governo Prodi e proseguita in tempi successivi.

Sviluppo, Crescita e Spending Rewiev

Gli obiettivi primari della revisione della spesa pubblica erano i seguenti:

  • Abbattere gli sprechi
  • Evitare le inefficienze
  • Razionalizzare i costi
  • Destinare quote di denaro allo sviluppo
  • Destinare quote di denaro (recuperato) alla crescita generale del Paese

A distanza di anni si può dire che questa manovra e strategia non è stata pienamente realizzata. Se si parla infatti di sprechi si deve anche parlare di interventi di recupero che raramente sono stati effettuati spese osservando i servizi pubblici e in generale la pubblica utilità. Esempi sono gli sprechi dovuti alla mancata riparazione delle condutture dell’acqua sia a Nord che nel Sud Italia, oppure l’assenza di posti letto negli ospedali, anche in questo caso in diversi luoghi d’Italia. In compenso però la scure dei tagli alla spesa è caduta sui servizi alla cittadinanza tutta mentre per enti finanziari il denaro per riparare a manovre azzardate e spesso inaffidabili, si sono sempre recuperati.
Si sono foraggiate attività private e tagliato al pubblico, questo ciò che è avvenuto in un quadro di precarietà economica che colpisce proprio l’intera cittadinanza.

certificato_unicasim