Silvio Berlusconi sul Milan: “Con il modulo sbagliato mi fa venire il mal di stomaco”

Silvio Berlusconi a gamba tesa sul Milan: “Resto il primo tifoso ma vederlo giocare con un modulo sbagliato mi fa venire il mal di stomaco”.

Torna critico, molto critico Silvio Berlusconi, tornato a parlare di Milan ai microfoni di Radio Capital. Impegnato nella lunga campagna elettorale che accompagnerà l’Italia fino alle prossime elezioni del 4 marzo, l’ex presidente rossonero è spesso chiamato a commentare anche i risultati della sua vecchia squadra, passata nelle mani di Yonghong Li dopo la cessione.

Silvio Berlusconi sulla cessione del Milan

Ai microfoni di Radio Capital Silbio Berlusconi è tornato a parlare innanzitutto della cessione del Milan, avvenuta al termine di una trattativa lunga, difficile, a tratti poco chiara ed estenuante per i tifosi che avrebbero voluto parlare solo di calcio: “Cedere il Milan è stata una scelta inevitabile, nel calcio dei petrodollari. Però il Milan lo tengo sempre nel mio cuore, resto un tifoso“. Nella giornata di ieri l’ex numero uno rossonero ha inoltre parlato della possibilità di un suo ritorno al Milan, definito impossibile dallo stesso Berlusconi.

Yonghong Li Milan Berlusconi

Berlusconi sul Milan: “Vederlo giocare con il modulo sbagliato mi fa venire il mal di stomaco”

Silvio Berlusconi ha poi parlato del piano sportivo del Milan, tornando a battere su un tema a lui caro, ossia quello del modulo. Dopo aver consigliato Gennaro Gattuso circa il possibile schieramento tattico da adottare, l’ex presidente ha duramente attaccato la squadra: “Vederlo giocare con un modulo sbagliato mi fa venire il mal di stomaco“.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-01-2018

Nicolò Olia

X