Silvio Muccino a processo per diffamazione

Rinviato a giudizio, Silvio Muccino va a processo per diffamazione. Accusò il fratello Gabriele di aver picchiato la moglie perforandole un timpano.

Silvio Muccino a processo. Lo storico confronto tra i fratelli Muccino arriva in tribunale. Silvio, il più piccolo dei due, è stati infatti rinviato a giudizio per alcune frasi sul fratello Gabriele. L’accusa è quella di diffamazione.

Silvio Muccino e le accuse al fratello Gabriele

Ospite a L’Arena, Silvio Muccino accusò il fratello di picchiare o comunque di aver picchiato sua moglie, Elena Maioni. Era l’anno 2016.

In realtà Silvio entrò anche nello specifico raccontando un episodio in particolare, ossia quando Gabriele con uno schiaffo avrebbe addirittura perforato il timpano della sua consorte.

Silvio Muccino
Fonte foto: https://www.facebook.com/silviomuccino.officialpage/

La notizia fu immediatamente smentita da Gabriele e dalla donna ma il caso divenne un vero e proprio tormentone mediatico, finito su tutte le prime pagine dei principali giornali di gossip. E non solo.

Gabriele Muccino decise di muoversi per vie legale per contrastare quella che a suo avviso sarebbe stata una grave falsità raccontata in televisione.

Silvio Muccino a processo per diffamazione

La prima vittoria, come l’ha definita l’avvocato di Gabriele, è arrivata a distanza di anni, con la decisione delle autorità di procedere con il rinvio a giudizio per il fratello del regista.

La questione è comunque ancora lontana dalla sua risoluzione e saranno i giudici a fare luce sulla vicenda che ha aumentato la distanza tra i due fratelli, ormai perfetti sconosciuti. Anzi, acerrimi avversari in un’aula di tribunale. Non sempre i panni sporchi si lavano in famiglia insomma.

ultimo aggiornamento: 23-05-2019

X