Il presidente della Lazio sarebbe infastidito dal comportamento del tecnico, che starebbe pensando proprio ai rossoneri.

Milan, Simone Inzaghi è uno dei principali candidati alla panchina rossonera. Secondo alcune fonti, Marco Giampaolo sarebbe in pole (la guida della Sampdoria avrebbe convinto sia Paolo Maldini che l’a.d. Ivan Gadisi), ma l’attuale mister biancoceleste resta comunque uno dei preferiti.

Secondo quanto riportato dall’edizione romana del quotidiano La Repubblica, ci sarebbe stata un’altra fumata nera nella trattativa tra l’allenatore piacentino e il patron della Lazio, Claudio Lotito, che non vorrebbe lasciar partire l’ex attaccante.

Stando all’indiscrezione, il presidente laziale sarebbe infastidito dai continui dubbi del tecnico, il quale, oltre a pensare al Milan, avrebbe chiesto giocatori considerati incedibili, su tutti Cristian Ansaldi e Armando Izzo del Torino. Per questo la Lazio starebbe valutando le possibili alternative a Simone Inzaghi.

Marco Giampaolo Milan Mario Rui
https://www.facebook.com/sampdoria/photos/a.1976466562449131/1976467875782333/?type=3&theater

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Milan, Simone Inzaghi tra i principali candidati

Tra gli obiettivi di Lotito ci sarebbe anche Gennaro Gattuso. L’ex Milan sarebbe addirittura la prima scelta. Affidatosi al noto manager Jorge Mendes (dopo l’addio al club di via Aldo Rossi) per la consulenza sul proprio futuro, Rino occuperebbe una delle prime posizioni sulla lista della società laziale.

Ma torniamo al “Diavolo” e all’interesse per Inzaghi. Secondo quanto riferito dal quotidiano La Stampa, in attesa di conoscere la risposta di Paolo Maldini alla proposta dell’amministratore delegato Ivan Gazidis di diventare il nuovo responsabile dell’area tecnica milanista (al posto del dimissionario Leonardo), prende sempre più corpo il nome di Simone per la panchina. L’allenatore della Lazio sarebbe molto lusingato del corteggiamento dei rossoneri.

Insomma, siamo di fronte a una vera e propria corsa a due, con Marco Giampaolo in leggero vantaggio sul collega e diretto concorrente. Da non scartare la pista estera (il fondo Elliott sarebbe favorevole all’arrivo di un coach straniero), ma è molto più probabile che alla fine ci si affidi a un italiano.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news milan

ultimo aggiornamento: 31-05-2019


Inter, la Curva Nord avverte Conte: Non siamo la Juve, vincere non è l’unica cosa che conta

Calhanoglu ringrazia Gattuso: “Ti sarò sempre grato”