La sindaca di Crema è indagata per lesioni colpose dopo che un bambino si è chiuso le dita nella porta all’asilo. Diverse le polemiche.

CREMA – La sindaca di Crema è indagata per lesioni colpose dopo che un bambino si è chiuso le dita in una porta all’asilo lo scorso ottobre. Il piccolo, come riportato dal Corriere della Sera, non ha avuto particolari problemi e dopo poco è ritornato a frequentare la scuola.

Ma le indagini sono andati avanti e si sono concluse con l’avviso di garanzia nei confronti della sindaca per mancanza di dispostivi idonei ad evitare la chiusura automatica della morte.

La difesa della sindaca

La sindaca si è difesa con un breve video sui social. “La situazione non è grave – ha confermato la prima cittadina – il bimbo non ha portato lesioni permanenti. La questione giudiziaria me la vedo nelle sede opportune, ma secondo me occorre interrogarsi sul sistema […]. Forse è il caso di rivedere il tema della responsabilità dei sindaci che sono chiamati a rispondere di tutto […]. Faremo tesoro di questa situazione per porre nuovamente l’attenzione del legislatore sulla responsabilità civile“.

E il tema presto potrebbe finire anche sul tavolo del premier Draghi per valutare possibili modifiche alla legge attualmente in vigore.

Mario Draghi
Mario Draghi

Vicinanza dei colleghi alla sindaca di Crema

La decisione della Procura è stata duramente criticata dai colleghi della sindaca di Crema. Da Giorgio Gori ad Antonio Decaro passando per Giuseppe Sala e Virginia Raggi. Sono tanti i primi cittadini che hanno espresso la propria vicinanza alla collega e chiesto un intervento da parte del Governo per cercare di far cambiare alcune norme.

Proteste che hanno portato alla nota del procuratore di Cremona per giustificare l’avviso di garanzia: “La decisione non implica alcun giudizio di conclamata responsabilità e si spiega al fine di consentire poi l’audizione delle persone coinvolte nella vicenda“.


Riapertura discoteche, è scontro sulle regole

13enne si toglie la vita in camera. La mamma: “Bullizzata e isolata dalle amiche”