Il segretario Nicola Zingaretti sprona il Pd a trovare il candidato giusto per la corsa a sindaco di Roma. Nessun accordo con la Raggi.

ROMA – Nicola Zingaretti, segretario del Pd, è intervenuto a un dibattito al Festival delle Città dell’Ali, in merito alla candidatura di centrosinistra a sindaco di Roma.

Zingaretti: “Dirigenti del Pd si facciano avanti”

Faccio appello alla classe dirigente di sentire anche il dovere etico e civile di dare a questa Capitale l’opportunità di essere la riscossa del riformismo italiano. Il sindaco sarà una delle poche certezze per i prossimi 5 anni. Io solleciterò la classe dirigente democratica a farsi avanti. Se non ci sarà, allora tra dicembre e gennaio faremo le primarie, e i cittadini sceglieranno“. Questo il pensiero del numero uno dei Dem.

Nicola Zingaretti
Fonte foto: https://www.facebook.com/nicolazingaretti

“No alla Raggi”

Poi, il presidente della Regione Lazio ha confermato che non ci sarà alcun sostegno alla Raggi: “Ma non si dica che la colpa è del Partito Democratico che non ha candidati. Abbiamo persone autorevoli, che possono essere ottimi candidati“.

La corsa a sindaco di Roma

In primavera, salvo stravolgimenti, i cittadini della Capitale saranno chiamati alle urne per rinnovare il Consiglio comunale, il sindaco e la giunta.
Al momento, l’unica certezza sembrerebbe essere quella di una nuova candidatura per Virginia Raggi che, dopo il via libera da parte di Rousseau a una modifica del regolamento interno, dovrebbe guidare ancora il Movimento 5 Stelle alla ricerca di un mandato bis.
Nel campo democratico, è uscita allo scoperto la senatrice Cirinnà, la quale ha annunciato la sua candidatura a eventuali primarie.
Per quel che riguarda il centrodestra, il leader del Carroccio Salvini vorrebbe un candidato della Lega ma a Roma è forte il consenso di Fratelli d’Italia.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Partito Democratico Raggi roma sindaco Zingaretti

ultimo aggiornamento: 02-10-2020


Conte conferma, “Proporremo proroga dello stato di emergenza fino al 31 gennaio”

Tensione M5s-Pd, Di Battista: “L’alleanza con i dem è la morte nera”. Zingaretti: “Serve un salto di qualità”